Focus sull’integrazione per Sap

Secondo alcune anticipazioni, in occasione dell’appuntamento di Saphire, la società dovrebbe annunciare la propria strategia per ridurre il Tco.

Il Saphire di Orlando, in calendario dal 5 al 7 giugno, dovrebbe essere il palcoscenico dedicato a confermare la strategia di Sap votata all'integrazione. La casa di Walldorf dovrebbe porre l'accento sulla riduzione del Tco (total cost of ownership) legata alla convergenza di sistemi Erp, Scm, Crm ed enterprise portal, forniti dal medesimo vendor. Ci si attende che Sap sottolinei i vantaggi prodotti dall'interazione con un unico interlocutore per quanto riguarda le applicazioni di front e di back office. La società guidata da Hasso Plattner dovrebbe, inoltre, annunciare di aver raggiunto la piazza d'onore dopo Siebel per quanto riguarda la leadership nel mercato Crm e di aver ottenuto il primo posto per quanto riguarda il Supply chain management. Gli analisti si aspettano, poi, che Sap fornisca dettagli sul proprio Web application server compatibile con J2Ee, annunciato all'inizio dell'anno. Tra le dichiarazioni, anche i dettagli sull'evoluzione della tecnologia indirizzata alle Pmi, dopo l'acquisizione dell'israeliana TopManage Financial Solutions. Dal lato dei partner, sono attese comunicazioni anche da parte di Crystal Decisions e Acsis, mentre, per quanto riguarda Deloitte Consulting, Sap dovrebbe comunicare un'intesificazione dei rapporti per quanto concerne la system integration, il marketing, le vendite e la consulenza su Crm e supply chain.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome