Firefox perde punti negli Usa

Secondo la società di analisi olandese OneStat, pur senza particolari scossoni, Firefox scivola leggermente nei consensi Usa, contrariamente a quanto accade in Europa.

Secondo i dati pubblicati in questi giorni dalla società di analisi
olandese OneStat, negli ultimi due mesi Internet Explorer sembra essere
ritornato a guadagnare terreno, soprattutto negli Stati Uniti.
In realtà, gli scostamenti sono minimi, al di sotto del
punto percentuale, se i dati vengono osservati globalmente.


Ben diversa è la situazione se l'analisi viene svolta per geografie.
In questo caso, sottolinea OneStat, si nota un calo significativo di Firefox limitatamente al mercato statunitense: il browser di Mozilla Foundation passa da una share del 14,1% in novembre al 12,6% del mese di gennaio.
E buona parte della scivolata è
andata beneficio di Explorer.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here