Fattura elettronica, come cambia: tutti i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

Con la circolare 14/E del 17 giugno, l'Agenzia delle Entrate fornisce i chiarimenti in tema di documentazione di operazioni rilevanti ai fini Iva, alla luce dei recenti interventi normativi in tema di fattura elettronica.

Come sintetizzato nella premessa del documento, nel 2018 sono state introdotte importanti novità normative in tema di fattura elettronica, che fanno seguito alle disposizioni della “legge di Bilancio 2018”1 e ai diversi interventi normativi conclusisi con la legge 30 dicembre 2018, n. 145, “legge di bilancio 2019”, e con la legge 11 febbraio 2019, n. 12.

Con questi interventi è stato modificato l’articolo 2 del decreto legislativo n. 127 del 2015 introducendo, a partire dal 1° gennaio 2020, l’obbligo generalizzato del processo di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi per i soggetti passivi che effettuano operazioni di cui all’articolo 22 del decreto del Presidente della Repubblica 26
ottobre 1972, n. 633 (di seguito decreto IVA).

Con la nuova circolare, quindi, l'Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti che tengono anche conto degli esiti dei lavori del Forum italiano sulla fatturazione elettronica, e dei contributi e della segnalazione di criticità forniti dagli operatori e commentatori.

Il documento descrive l'ambito oggettivo e soggettivo di applicazione della fattura elettronica, con elencazione delle relative eccezioni.

Poi entra nel merito delle prestazioni sanitarie, distinguendo fra quelle rese a persone i cui dati sono inviati al sistema di tessera sanitaria, quelle che si sono opposte all'utilizzo dei dati ai fini del 730 precompilato e quelle i cui dati non sono da inviare al sistema.

Seguono le novità di fatturazione generale, che si ripercuotono sulla fattura elettronica, le sanzioni, l'imposta di bollo, l'inversione contabile e le autofatture, la fatturazione in nome e per conto e i sistemi di conservazione e consultazione delle fatture elettroniche.

Scarica la circolare 14 E 2019 dell'Agenzia delle Entrate

Leggi il nostro speciale sulle soluzioni software per le Pmi

Leggi il nostro speciale sulle stampanti multifunzione da usare al tempo della fattura elettronica.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

1 COMMENTO

  1. Sempre utili i chiarimenti dell’Agenzia delle entrate anche se a distanza di sei mesi dall’avvio generalizzato dell’obbligo di fatturazione elettronica. Non dimentichiamo che fra qualche giorno il sistema sanzionatorio entrerà a pieno regime (non saranno ammessi errori!). E poi lo scontrino elettronico, l’esterometro… Insomma la materia è veramente vasta e, soprattutto, in continua evoluzione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome