Home Digitale Trasferire note e post di Facebook in Google Docs, Blogger e WordPress

Trasferire note e post di Facebook in Google Docs, Blogger e WordPress

Per dare alle persone maggiori opzioni di controllo e scelta sui propri contenuti, Facebook ha introdotto due nuovi tipi di data portability: i post e le note di Facebook.

Gli utenti di Facebook, infatti, possono ora trasferire direttamente le loro note e i loro post in Google Docs, Blogger e WordPress.com.

Questi ultimi aggiornamenti hanno esteso la reach dello strumento esistente di portabilità dei dati, che già permetteva agli utenti di trasferire foto e video su Backblaze, Dropbox, Google Photos e Koofr.

Per riflettere meglio la gamma più ampia di tipi di dati che le persone possono ora trasferire ai servizi supportati, Facebook ha poi rinominato lo strumento in Transfer Your Information.

Facebook

Facebook assicura di aver progettato questo tool tenendo conto della privacy, della sicurezza e dell’utilità. La piattaforma social chiede all’utente di reinserire la password prima dell’inizio del trasferimento e si occupa di cifrare i dati mentre si spostano tra i servizi, affinché essi vengano trasferiti in modo sicuro.

È possibile accedere a questo strumento nelle impostazioni di Facebook sotto la voce Le tue informazioni su Facebook. Per usarlo, basta seguire le indicazioni, che conducono l’utente attraverso una serie di passaggi progettati per aiutare a trasferire in modo semplice e sicuro i dati selezionati verso uno dei servizi disponibili.

Facebook

Tra i tipi di dati e le destinazioni disponibili, come dicevamo, ora c’è anche la possibilità di trasferire le note e i post di Facebook in Google Docs, Blogger o WordPress.com.

Facebook ha anche espresso l’intenzione da parte dell’azienda di continuare a espandere i tipi di dati e i servizi partner supportati, in futuro. Tuttavia, ha sottolineato il colosso dei social, l’ecosistema che Facebook sta costruendo per sostenere la portabilità dei dati non si realizzerà senza una regolamentazione che chiarisca quali dati dovrebbero essere resi portabili e chi è responsabile della protezione dei dati una volta che sono stati trasferiti.

Su questo Facebook sollecita una riflessione che possa coinvolgere i politici, gli sviluppatori e gli esperti sul tema della data portability e della privacy.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php