Facebook, come vedere i dati condivisi con app e siti

Secondo Appannie, in media su uno smartphone le persone dispongono di oltre 80 app e ne usano la metà. Può quindi essere difficile tenere traccia di chi ha proprie informazioni e per cosa vengono utilizzate.

Per contribuire a rendere più chiare queste attività Facebook ha introdotto un nuovo modo di vedere e controllare le attività.

La funzione Attività fuori da Facebook (Ofa) permette di avere un riepilogo delle app e dei siti web che inviano informazioni sulle proprie attività e, se lo si desidera, di cancellarle dal proprio account.

Erin Egan, Chief Privacy Officer, Policy e David Baser, Director of Product Management, ha  spiegato in un post come funziona, cominciando a spiegare cosa sono le Attività fuori da Facebook

«Immagina che un sito web di abbigliamento voglia mostrare inserzioni a persone interessate a un nuovo modello di scarpe. Il sito può inviare a Facebook l'informazione che qualcuno su uno specifico device ha cercato quelle scarpe. Se quell'informazione sul dispositivo corrisponde all'account Facebook di qualcuno, possiamo mostrare inserzioni su quelle scarpe a quella persona. Per spiegare meglio questo aspetto, abbiamo messo insieme alcune risorse qui».

Con la funzione Attività fuori da Facebook, si possono vedere e controllare i dati che altre app e siti web condividono con Facebook.

Si può vedere un riepilogo delle informazioni che altre app e siti web hanno inviato a Facebook attraverso gli Strumenti di Facebook Business, come Facebook Pixel o Facebook Login; disconnettere queste informazioni dall'account; scegliere di disconnettere le future attività fuori da Facebook dall'account. Si può farlo per tutte le attività fuori da Facebook o solo per determinate app e siti web.

Facebook renderà questa funzione gradualmente disponibile in Irlanda, Corea del Sud e Spagna e continuerà nei prossimi mesi a introdurla in tutto il mondo.

Cosa accade se si cancella le Attività fuori da Facebook

«Se si cancella la cronologia online - prosegue Erin Egan - rimuoviamo le informazioni identificative dai dati che app e siti web scelgono di inviarci. Non sapremo dove ti trovavi o quali azioni hai compiuto su internet e non useremo nessuno dei dati che disconnetti per mostrarti inserzioni su Facebook, Instagram o Messenger. Siamo consapevoli che questa funzione potrebbe avere un impatto sul nostro business, ma pensiamo che dare alle persone il controllo dei loro dati sia più importante».

Quando si accede ad Attività fuori da Facebook si vedranno i siti web e le app usati regolarmente, ma anche alcuni servizi che non si riconoscono. Ad esempio, un sito web che non è stato visitato ma che un terzo a cui abbiamo prestato lo smartphone ha consultato, oppure perché si condivide il computer di casa con la famiglia.

Ecco che «per cercare di rispondere alle domande più frequenti che le persone potrebbero avere, abbiamo raccolto alcune informazioni aggiuntive nel nostro Centro assistenza».

Cosa cambierà

«Dal momento che Attività fuori da Facebook è uno strumento nuovo, non abbiamo potuto seguire alcun modello - spiega Egan -. I nostri team di ingegneri hanno progettato un modo nuovo di elaborare le informazioni da parte dei nostri sistemi. Per mesi abbiamo condotto ricerche per ricevere input dagli utenti di Facebook, sostenitori della privacy, politici, inserzionisti e gruppi del settore. Abbiamo quindi apportato modifiche significative in base a ciò che abbiamo appreso da queste ricerche. Ad esempio, dopo diversi mesi dall'inizio dello sviluppo del prodotto, le persone ci hanno chiesto un modo per disconnettere le attività online future dai singoli business, anziché da tutti contemporaneamente. Abbiamo anche appreso da esperti di privacy che era importante poter ricollegare una specifica applicazione o sito web mantenendo le altre attività future disattivate. Abbiamo deciso di creare queste opzioni in modo che le persone potessero avere un prodotto migliore, anche se questo ha ritardato il lancio».

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome