Home Aziende Extreme Networks Extreme Networks: nuovi switch e access point Wi-Fi 7 gestito in cloud

Extreme Networks: nuovi switch e access point Wi-Fi 7 gestito in cloud

Extreme Networks ha annunciato due nuove soluzioni progettate per aiutare le organizzazioni aziendali distribuite a migliorare la connettività di rete, la sicurezza e le prestazioni delle applicazioni.

L’AP5020 è un nuovo access point universal Wi-Fi 7 che opera sullo spettro dei 6 GHz progettato per supportare sia applicazioni ad alta ampiezza di banda e sensibili alla latenza che dispositivi IoT, per consentire alle aziende di modernizzare e gestire le operazioni in modo più efficace.

Gli switch gestiti dal cloud della Serie 4000, l’ultima aggiunta al portafoglio universal di Extreme, offrono tempi di configurazione più rapidi ed eliminano quasi tutte le configurazioni manuali. Abbinati a ExtremeCloud Universal ZTNA, offrono onboarding, configurazione e applicazione automatizzata dei criteri per rafforzare la sicurezza nel momento in cui le organizzazioni passano a un’architettura Zero Trust in tutta la rete.

Entrambi gli switch AP5020 e 4000 sfruttano le funzionalità AIOps (Artificial Intelligence for IT Operations) e di apprendimento automatico della piattaforma di gestione cloud ExtremeCloud IQ per aiutare a identificare in modo proattivo i problemi di rete e a fornire raccomandazioni che contribuiscono a ridurre i tempi di risoluzione dei problemi IT.

AP5020: un access point Wi-Fi 7 flessibile e gestito in cloud

  • L’AP5020 – sottolinea Extreme Networks – è costruito per supportare le applicazioni ad alta intensità di banda e sensibili alla latenza e i dispositivi IoT, per offrire una migliore esperienza agli utenti e una maggiore efficienza operativa anche in ambienti ad alta densità.
  • Le doppie radio IoT integrate consentono di ridurre il costo totale di gestione e di eliminare la complessità, supportando più casi d’uso IoT paralleli e migliorando le prestazioni. Adesso i clienti possono supportare più dispositivi IoT come sensori, etichette elettroniche per gli scaffali, sistemi di illuminazione o asset tracker attraverso diversi protocolli IoT da un unico punto di accesso.
  • L’AP5020 offre anche il failover PoE per garantire la continuità della connettività nei casi d’uso mission-critical come gli ambienti sanitari, manifatturieri e scolastici.
  • Per una maggiore sicurezza, l’AP offre un esclusivo sensore di sicurezza 2×2 che può essere abbinato a Extreme AirDefense per offrire funzioni di prevenzione delle intrusioni wireless. Questa combinazione offre ai clienti una flessibilità, una sicurezza di rete e prestazioni wireless senza pari, afferma Extreme Networks, e si integra con ExtremeCloud Universal ZTNA.

Extreme NetworksBob Laliberte, analista di Enterprise Strategy Groupha commentato: “La combinazione tra rientri in ufficio e iniziative IoT sta aumentando la domanda di ambienti Wi-Fi robusti, affidabili e performanti. Fortunatamente, il Wi-Fi 7 offre la velocità, la densità, l’affidabilità e la bassa latenza necessarie per migliorare le prestazioni di applicazioni e dispositivi, e allo stesso tempo la sicurezza della rete. Il nuovo access point Wi-Fi 7 di Extreme avrà un impatto significativo sul throughput, in particolare negli ambienti ad alta densità. Sfruttando le funzionalità di gestione basate sul cloud si potrà ottenere una maggiore efficienza operativa, mentre il miglioramento della connettività, dell’affidabilità e della reattività del punto di accesso Wi-Fi 7 garantirà una migliore esperienza agli utenti finali e aumenterà la produttività dell’organizzazione“.

Gli switch della serie 4000: switching semplice e gestito dal cloud

La nuova Serie 4000 comprende le famiglie 4120 e 4220 e amplia l’innovativo portafoglio Universal Switching di Extreme. Sfruttando le soluzioni ExtremeCloud, la Serie 4000 riduce in modo significativo i tempi di implementazione e gestione dei nuovi switch e integra nuove funzionalità:

  • Instant Stacking, che automatizza la configurazione con un unico pulsante su più switch;
  • Instant Port, che elimina la necessità di configurare manualmente le porte; e
  • Instant Secure Port, che offre autenticazione integrata e applicazione dei criteri tramite ExtremeCloud Universal ZTNA.

Il 4120, ottimizzato per edge Layer 2, è disponibile nei modelli a 24 e 48 porte con supporto 1/2,5 multi-gigabit e PoE 90W su tutte le porte di accesso, e offre una capacità di uplink di 200Gb+. Queste funzionalità lo rendono un concentratore di potenza cablato e PoE ideale per gli ambienti ad alta densità. Il 4220 è una soluzione edge cablata Layer 2 estremamente flessibile ed è disponibile nei modelli a 8, 12, 24 e 48 porte con accesso gigabit e multi-gigabit (1/2,5/5Gb), PoE fino a 90W e 4 porte di uplink SFP+.

Alan Weckel, cofondatore e analista di 650 Group, ha dichiarato: “Il portafoglio Universal di Extreme è incentrato sulla semplicità e sulla flessibilità e la nuova serie 4000 estende questo valore sia per i clienti esistenti che per le nuove opportunità di mercato. Abbinati a ExtremeCloud Universal ZTNA, i nuovi switch gestiti dal cloud forniscono un ulteriore livello di sicurezza della rete e la tranquillità necessaria per gestire la sicurezza in un ambiente complesso e distribuito“.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

Iscriviti alla newsletter

css.php