Home Editoriale Con il digital twin per gli eventi è l’alba di una nuova...

Con il digital twin per gli eventi è l’alba di una nuova era

Come la pandemia ha ridefinito le misure di sicurezza e salute negli eventi sportivi e di intrattenimento. L’intervento di Francesco Giaccio, Managing Director, Johnson Controls Italia.

È innegabile che il Covid-19 abbia notevolmente condizionato le modalità di svolgimento degli eventi sportivi e di intrattenimento.

Nel 2020 abbiamo assistito al rinvio di importanti competizioni come gli Europei di calcio o le Olimpiadi di Tokyo, ci siamo trovati spettatori davanti alla televisione di partite giocate in stadi e palazzetti deserti, il tutto mentre la pandemia metteva a rischio anche gli stessi sportivi.

Fortunatamente la luce in fondo al tunnel comincia a scorgersi e la nuova sfida che si staglia all’orizzonte è quella di garantire la sicurezza e la salute delle persone che, a poco a poco, torneranno a frequentare in numero sempre maggiore stadi, arene ed altre strutture destinate a ospitare grandi eventi sportivi e di intrattenimento.

Francesco Giaccio, Managing Director, Johnson Controls Italia

La tecnologia giocherà in tal senso un ruolo cruciale. Sono già numerosi gli impianti che, nell’ultimo decennio, hanno mostrato un crescente interesse nell’implementazione di tecnologie digitali innovative, volte a offrire maggiore sicurezza ed esperienze di qualità ai tifosi garantendo, nel contempo, elevati livelli di efficienza operativa ed energetica.

La buona notizia è che, per molti di questi spazi, l’infrastruttura per supportare le tecnologie necessarie a garantire un ritorno sicuro e confortevole al 100% della capienza è già presente.

Quale strada seguire per riuscire ad offrire un ambiente sano, privo di contatto, sicuro e protetto per gli spettatori?

Stadi e palazzetti continuano a chiederlo e la risposta non può che passare dal connubio tra la tecnologia operativa e l’informatica integrate nella struttura e, in particolare, da soluzioni che sappiano combinare qualità dell’aria interna, monitoraggio della distanza sociale, tracciabilità dei contatti, scansione della temperatura corporea e controllo degli accessi senza contatto, compresa la biometria, la gestione della conformità e dei rapporti, e altro ancora.

Tecnologie per strutture connesse

La tecnologia digitale ci sta aiutando a sbloccare opportunità senza precedenti per il coinvolgimento dei tifosi attraverso strumenti immersivi e coinvolgenti come la realtà aumentata e virtuale.

Questi ci permettono di raccogliere i dati degli utenti per personalizzare le loro esperienze preferite, creando così nuovi flussi di entrate. Allo stesso tempo, le tecnologie digitali e le funzioni analitiche come l’intelligenza artificiale possono rendere gli impianti sportivi più integrati, adattivi, proattivi e capaci di autoapprendimento.

Combinando tecnologie operative tradizionali, sistemi IT e applicazioni basate su cloud dotate di intelligenza artificiale con tecnologie all’avanguardia come i Digital Twin, oggi siamo in grado di ottenere informazioni, integrazioni e collaborazioni senza precedenti, col fine ultimo di concretizzare il ritorno degli spettatori.

Un gemello digitale di una venue, ad esempio, consente l’analisi visiva 3D sfruttando i dati interni e circostanti alla struttura dell’edificio, oltre a quelli relativi a posizione, risorse e persone, così come gli eventi passati, presenti e futuri inerenti alla struttura e all’ambiente limitrofo.

Permette la modellazione del pubblico, l’analisi degli ingressi e delle uscite, la modellazione di scenari “what if” per eventi pianificati e la mappatura del calore del traffico pedonale per la disinfezione, insieme alle strategie di risposta ad incidenti imprevisti.

Inoltre, può acquisire i dati comportamentali e operativi sull’ambiente per aiutare a migliorare l’analisi, il reporting e il processo decisionale sull’esperienza complessiva, le prestazioni e le location connesse.

Tutte simulazioni che consentono a utenti finali, gestori della struttura e altre parti interessate di testare e convalidare i loro piani in materia di sicurezza, utilizzo, disinfezione, gestione, controllo dei costi e comunicazione.

Ma non è finita.

Stiamo anche assistendo all’adozione della tecnologia digitale per il monitoraggio e la gestione a distanza dei sistemi di sicurezza, nonché di quelli meccanici, elettrici e di controllo. Alcune tecnologie possono anche fornire un’analisi da remoto dell’efficienza energetica, assicurando una gestione affidabile delle strutture e una riduzione al minimo dei tempi di inattività.

In definitiva, se l’obiettivo è quello di creare ambienti di intrattenimento che possano ospitare in sicurezza i tifosi e gli appassionati di oggi e domani, è necessario essere preparati a crearli in modo tale da essere flessibili, resilienti e in grado di rispondere a situazioni critiche.

L’importanza della salute, oggi e in futuro, non può essere sottovalutata: dobbiamo spianare la strada per garantire che stadi, arene e palazzetti siano capaci di garantire la salute e la sicurezza delle persone, con investimenti dedicati che coinvolgano anche l’efficienza e si estendano alla promozione di un pianeta più sano e una società più consapevole.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php