Europa, la nuova casa di Huawei

Logo Huawei

Praga, 28 aprile
Huawei vuole fare dell'Europa la sua seconda patria, grazie al suo approccio alla tecnologia. Make business agile è il messaggio principale, comunicato direttamente da Lu Yong, President of Huawei Cee & Nordic European Region.
La strategia globale per il 2016 è intitolata Leading New Ict, Building A Better Connected World, annunciata durante la convention Huawei di Shanghai, che non a caso è tra i più importanti eventi Ict del mondo. In Europa la Repubblica Ceca è al centro geografico, come Huawei vorrebbe esserlo nel business. “La nostra è una storia di grandissimo successo in soli trent'anni e vogliamo che l'Europa sia il nostro secondo mercato interno”, ha detto Lu Yong. In gran parte il successo è “dovuto anche al continuo investimento del 10% in R&D”, fluito anche attraverso la qualità dei centri di ricerca sparsi in tutto il mondo e in Europa.

Krzysztof Celmer ha quindi ribadito le caratteristiche dell'offerta: open, hybrid, integrated. In particolare, il contributo al mondo è ottimo: Huawei è seconda per Hadoop e Docker, quarta per Spark e sesta per OpenStack. Con alcune sorprese: “nello storage siamo i primi per aumento di fatturato”, e i big data impongono nuovi approcci all'Ict.

I messaggi di Huawei vanno diritti al centro del problema: innovation makes computing simple, annuncia la presentazione di Francics Lam, senior server architect, nel parlare di come l'ottimizzazione dei carichi di lavoro abbia migliorato e semplificato l'esecuzione dei compiti un tempo definiti mission critical”.
La trasformazione in Huawei parla anche di futuro. Anche la prototipazione approderà sul cloud, grazie al lavoro dell'Esi Group, molto ben collegato più al progetto cinese Manufacturing 2025 che al tedesco Industrie 4.0.
Ma molto c'è ancora da vedere dal punto di vista dell'infrastruttura.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

3 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome