Ericsson 5G

Ericsson è, tra i grandi player delle telecomunicazioni, una delle aziende più attive nel campo del 5G.

Abbiamo raccontato di recente della collaborazione tra Ericsson, Einride e Telia per il trasporto sostenibile a guida autonoma con tecnologia 5G.

Ed era solo l’ultimo dei numerosi esempi dell’attività dell’azienda nel campo della tecnologia mobile di ultima generazione.

La disponibilità di dispositivi 5G, sottolinea la società, è essenziale affinché questa tecnologia diventi pronta per un’offerta e un’uso commerciale.

È fondamentale anche (e soprattutto) in questa fase, per effettuare dei test di interoperabilità e per verificare la qualità del servizio.

Ericsson sta infatti lavorando con i principali partner dell'ecosistema per l’Interoperability Development Testing (IoDT) di network e device. Test basati su soluzioni conformi allo standard 3GPP su bande di media e alta frequenza. È quindi importante che dispositivi adatti siano a disposizione in tempo utile per il lancio dei primi smartphone 5G.

La società ha ora annunciato un importante passo in questa direzione. Un’iniziativa per portare in tempi più rapidi il 5G sugli smartphone dei consumatori finali.

Ericsson ha infatti siglato un accordo con Wistron NeWeb Corporation (WNC), uno dei principali ODM (Original Design Manufacturer), con base a Taiwan. L’accordo prevede il lancio di un router mobile 5G che verrà reso disponibile agli operatori mobili di tutto il mondo.

Hotspot 5G da Ericsson, per i test reali sul campo

Il router mobile 5G permetterà agli operatori di sperimentare il 5G dal punto di vista dell’utente finale. La disponibilità di questo hotspot mobile 5G partirà dal mese di novembre 2018.

Il dispositivo lanciato da Ericsson parte da un prototipo di smartphone basato su un modem 5G Qualcomm Snapdragon X50. Questo è integrato con un hotspot mobile prodotto da WNC. La maneggevolezza del router permetterà non solo di testare le prestazioni della rete ma anche la mobilità in contesti reali. Infatti, potrà essere utilizzato all’interno di mercati differenti e in diverse situazioni d’uso.

Il device verrà utilizzato per soluzioni mid-band 5G New Radio (NR) non-standalone (NSA), supportando anche l'accesso LTE di fascia alta. Il router hotspot mobile 5G vedrà due fasi di utilizzo.

Nella prima fase, può essere impiegato per i test di interoperabilità con i clienti Ericsson first-mover, utilizzando hardware pre-commerciale. La fase uno parte dal quarto trimestre del 2018. Nella seconda fase, il dispositivo acquisisce un form factor commerciale. In questa fase sarà utilizzato per i test generali di Ericsson e per l’engagement dei clienti.

Su questa pagina del sito Ericsson sono disponibili informazioni su come l’azienda stia promuovendo lo sviluppo, la distribuzione e la commercializzazione di soluzioni 5G.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome