Enterasys cerca partner “eccellenti”

Con un nuovo assetto organizzativo, la filiale italiana punta a un maggior presidio del territorio ampliando il numero dei suoi partner in settori verticali come il finance, i trasporti e il manufacturing

I momenti di difficoltà sono considerati ottime occasioni di crescita per Enterasys Networks, pronta a cogliere tutte le opportunità che il mercato riuscirà a offrire nel 2009, forte di un riassetto sia societario che organizzativo. Sul finire del 2008, The Gores Group (società privata che ha acquisito l'azienda nel 2006) e Siemens Ag hanno siglato, infatti, una joint venture, che vede la partecipazione del gruppo finanziario al 51% del capitale azionario di Siemens Enterprise Communications.
L'operazione ha dato il via alla creazione di una realtà da 5 miliardi di dollari di fatturato, di cui fa parte anche Enterasys, pur operando piena autonomia, soprattutto per quanto riguarda le partnership.

«Siemens Enterprise - ha puntualizzato Juan Josè Martinez Pàgan, vice prsident area Sud Emea di Enterasys - è stato da sempre un nostro partner. Per noi è importante garantire al canale che questa società continuerà a esserlo anche in futuro, ma senza particolari vantaggi: il nostro obiettivo è, infatti, sviluppare prodotti aperti, basati su standard di mercato, non creare soluzioni proprietarie. D'altra parte, come noi proseguiremo nelle alleanze con altri vendor, anche Siemens Enterprise continuerà a rafforzare le sue, continuando a collaborare con brand come Hp e Cisco».

Focalizzata sulle tre aree principali delle Multiservice network, virtual datacenter e security solutions, l'offerta di Enterasys si focalizzerà nel 2009 soprattutto sulle tecnologie di Uc, sulla mobilità e sul Green It, proposte in Italia attraverso un nuovo assetto organizzativo.
«Nel corso dell'ultimo anno - ha sottolineato Javier Jimenez, country manager della filiale italiana -, abbiamo creato il team, che adesso è formato da un presales engineer, un internal sales, un territory manager per il Nord e un territory manager per il Centro-Sud. Questa squadra ha come obbiettivo quello di superare il fatturato realizzato nel 2008, in crescita del 10% sul 2007, mettendo a segno un incremento del giro d'affari attorno al 15%».

Centrale al raggiungimento di questo traguardo sarà il canale, cui è completamente affidata la commercializzazione dei prodotti Enterasys e che è strutturato su due livelli, due distributori nazionali complementari (Avent e Asit) e un numero limitato di partner certificati su più livelli.
«Per quest'anno abbiamo previsto grossi investimenti sul canale - ha sottolineato il country manager - attraverso nuove attività di demand generation e una maggiore copertura di eventi e seminari. Oltre a consolidare i rapporti con i partner esistenti, puntiamo, poi, a sviluppare nuove alleanze con terze parti dalle competenze verticali, mentre sul fronte dei distributori contiamo di sviluppare il mercato Smb attraverso campagne congiunte e bundle di prodotti pensati per questo segmento sia per quanto riguarda il prezzo che le caratteristiche tecniche».

Particolarmente presente nei settori dell'Education (con referenze come l'università degli Sudi di Milano e della Bicocca), della Pubblica amministrazione (Poste Italiane, Ministero degli Affari Esteri, di Grazia e Giustizia, dell'Economia), della Sanità e del Farmaceutico, Enterasys punta ora a trasferire in Italia le esperienze di successo registrate all'estero, soprattutto nel settore del trasporto, ampliando la propria presenza anche in un settore poco coperto come il Finance.
«Cerchiamo partner d'eccellenza - ha dichiarato Matteo Baroni, sales manager Nord Italia di Enterasys - con presenze territoriali importanti, soprattutto nel Nord Est, in modo da crescere anche nel settore del manufacturing, da noi attualmente poco presidiato».
«Nel Centro-Sud - ha concluso Renzo Ghizzoni, territory manager di quest'area - la joint venture con Siemens offre nuove opportunità commerciali, soprattutto nella sanità, potenzialità che contiamo di cogliere anche con nuovi partner da affiancare a Seven One, fino a oggi operativa sul mercato come nostra agenzia sul territorio».

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome