Emc migliora le funzionalità di Clariion, ma non le rende compatibili con i Symmetrix

Migliorate le funzionalità di snapshot e replicazione sulla gamma Clariion, ma le tecnologie introdotte sono ancora incompatibili con gli array di fascia alta Symmetrix.

La famiglia di soluzioni miste San/Nas Emc di fascia media Clariion si arricchisce di migliorate funzionalità di replicazione locale e a distanza. Grazie ai ritocchi apportati alle tecnologie di snapshot, infatti, da oggi in poi i prodotti in questione saranno in grado di generare fino a 8 immagini istantanee dei dati, contro le due garantite finora. Migliorata anche la capacità di replicazione multipla: diversi Clariion potranno, infatti, duplicare i propri dati su un solo supporto. Questa serie di annunci lascia, tuttavia, irrisolto il problema dell'omogeneità delle funzionalità in questione con le medesime dei corrispondenti sistemi Emc di fascia alta, Symmetrix. In merito alle funzionalità di snapshot, infatti, la casa di Hopkinton utilizza due soluzioni differenti. Una, battezzata TimeFinder, viene utilizzata sui Symmetrix; l'altra, più economica, chiamata SnapView, è in dotazione sui Clariion. Allo stato attuale delle cose risulta ancora impossibile effettuare la replicazione dei dati residenti sugli array Symmetrix sui corrispondenti sistemi di fascia più bassa Clariion. Cosa, questa, che invece avviene normalmente tra le soluzioni San di fascia media e alta (i modelli 9200 e 9900) della rivale Hds, che sono dotati della medesima tecnologia snapshot. I vertici di Emc ribattono che questo tipo di omogeneizzazione delle funzionalità non è percepito come cruciale dai clienti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here