<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Digitale Ecommerce: 6 consigli di PayPlug per prepararsi alle vendite autunnali

Ecommerce: 6 consigli di PayPlug per prepararsi alle vendite autunnali

Dopo i saldi estivi, il prossimo appuntamento caldo per gli ecommerce è l’arrivo dell’autunno e del Black Friday 2022: guardando ai numeri del 2020, PayPlug ha infatti rilevato che durante il Black Friday il carrello medio è più alto di 25 euro rispetto al resto dell’anno.

È giunto dunque il momento per gli ecommerce di sfruttare il mese di agosto per prepararsi al nuovo picco di vendite.

Dall’interfaccia responsive e mobile friendly all’attenzione agli aspetti logistici, dal Buy Now Pay Later e il Pay by Link all’aggiornamento delle pagine social, fino alla realizzazione di una strategia di comunicazione ad hoc per il proprio target.

Ecco 6 consigli condivisi da PayPlug, la soluzione di pagamento con carte di credito online e multicanale per le PMI, per aiutare gli ecommerce ad affrontare il picco di vendite previsto al termine delle vacanze estive.  

Interfaccia responsive e mobile friendly

Il mobile è diventato uno strumento d’acquisto ormai consolidato: circa una spesa su due, infatti, viene effettuata tramite dispositivo mobile.

La percentuale degli acquisti tramite smartphone o tablet, in particolare, tra il 2019 e il 2020, è passata dal 46% al 48%, rimanendo stabile nei due anni successivi (secondo dati PayPlug). Proprio per questo, è sempre più indispensabile che i siti ecommerce siano caratterizzati da un’interfaccia responsive e mobile-friendly, oltre che pulita, lineare e chiara.

A questo proposito, potrebbe anche rivelarsi utile offrire agli utenti l’opzione di pagamento in un solo clic, permettendo di salvare i dati della carta di credito in maniera sicura o l’attivazione del tastierino numerico al momento dell’inserimento di dati in cifre, che previene errori di battitura che possono spesso diventare motivo di abbandono del carrello.

Attenzione agli aspetti logistici

Prestare attenzione agli aspetti logistici degli ordini è un elemento indispensabile per il successo di ciascun ecommerce. Soprattutto in vista del picco autunnale delle vendite, è bene per gli ecommerce approfittare del mese di agosto per concentrarsi sull’ottimizzazione di questi aspetti, a partire dalla fase di checkout dell’utente.

È importante che quest’ultimo, infatti, abbia informazioni chiare e dettagliate in merito alla propria spedizione: se il suo territorio è coperto dalla stessa, entro quanti giorni è prevista la consegna, se esistono modalità di spedizioni alternative a quella al domicilio (come locker o punti di ritiro), a quanto ammontano le spese di spedizione e quali sono le policy di reso.

A questo proposito, un’analisi dell’Osservatorio del Politecnico di Milano sull’ecommerce B2C ha evidenziato che il 26% dei top merchant di prodotto offre consegne in finestre temporali entro lo stesso giorno e il 20% nel giro di una o due ore, mentre oltre due terzi del campione (68%) garantisce anche modalità alternative di consegna (ritiro in negozio, pick-up point di terzi, parcel locker e ritiro presso punti di proprietà).

Inoltre, è fondamentale garantire al cliente una modalità di spedizione rapida, monitorare il tracking e inviare al cliente notifiche sull’andamento della stessa, così che quest’ultimo possa verificarne la posizione in qualunque momento.

Dal Buy Now Pay Later al Pay by Link

Per assicurarsi che la pagina di check out del proprio ecommerce offra la massima conversione è importante prestare attenzione alle modalità di pagamento messe a disposizione.

A questo proposito, un’opzione sempre più richiesta è quella del Buy Now Pay Later, scelta da sempre più consumatori italiani (43%) e con notevoli vantaggi anche per gli esercenti: coloro che hanno attivato questa funzionalità con PayPlug hanno visto un aumento del carrello medio del 45% e un incremento di fatturato pari al 10% (sulla base di dati PayPlug).

Adottare questa soluzione rappresenta dunque un notevole vantaggio competitivo per i merchant, aiutandoli a fidelizzare i propri clienti e attrarne di nuovi. Questi ultimi, infatti, avendo la possibilità di dilazionare il pagamento secondo le proprie esigenze, sono più motivati a proseguire il customer journey e a portare a termine l’acquisto.

Un’altra funzionalità sempre più utilizzata è quella del Pay-by-Link, che permette ai commercianti di gestire più facilmente gli ordini effettuati via telefono, inviando al cliente una mail o un sms con un link per reindirizzarlo ad una pagina di pagamento PayPlug, 100% sicura, per finalizzare la transazione.

Rinnovare le pagine social

Un aspetto da non trascurare per prepararsi al meglio in vista del picco delle vendite autunnale è sfruttare i mesi estivi per rinnovare le pagine social del proprio business, in particolar modo Instagram e Facebook, e redigere con anticipo il piano editoriale, così da essere pronti alla stagione autunnale.

I social media, infatti, stanno diventando un mezzo sempre più indispensabile per gli ecommerce per interagire con i propri clienti e costruire relazioni con quelli potenziali, offrendo a questi ultimi moltissime opportunità: dalla raccolta di informazioni sull’azienda alla possibilità di confrontare i prodotti fino alla ricerca di consigli e recensioni.

Inoltre, con la diffusione del commercio conversazionale, ovvero l’atto di vendere prodotti e servizi intrattenendo una conversazione personalizzata con i propri clienti tramite SMS, email, applicazioni di messaggistica e chatbot, i social sono sempre più utilizzati per gestire dubbi e richieste del cliente, offrendo a quest’ultimo un’assistenza personalizzata e più rapida.

Adattare la comunicazione al proprio target

Le conversioni di un ecommerce sono strettamente legate al grado di conoscenza che gli utenti hanno del brand, dell’offerta e della cultura aziendale. Per questo è fondamentale realizzare comunicazioni ad hoc per il proprio target con l’obiettivo di raccontare i propri prodotti e rafforzare lo storytelling dell’azienda.

Un ottimo esempio sono le newsletter, uno strumento che permette di comunicare in modalità one to one con i clienti e stabilire una relazione con questi nel lungo periodo attraverso la divulgazione di contenuti informativi sul settore aziendale e le novità sull’ecommerce, oltre alla comunicazione di saldi e promozioni.

Un’altra strategia utile è quella di alimentare il proprio blog, tenendo sempre a mente interessi e linguaggio del target di riferimento, con l’obiettivo di rafforzare l’immagine di marca, differenziarsi dai competitor e creare una community di utenti affezionati ai valori del brand.

L’importanza degli analytics per l’ecommerce

Per ciascun ecommerce è fondamentale utilizzare strumenti in grado di analizzare cosa funziona e cosa non funziona nella strategia digitale messa in atto, e intraprendere percorsi di miglioramento volti a ridurre la spesa e incrementare la resa dei propri obiettivi di business.

Per questo, sarebbe opportuno per gli ecommerce approfittare dell’estate per verificare di star monitorando correttamente i KPI fondamentali del proprio sito e quelli più appropriati per il proprio settore: dalle origini del traffico al numero e alla tipologia di visitatori, fino alle pagine più visitate  e al tasso di abbandono.

Leggi tutti i nostri articoli sul commercio elettronico

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php