Amazon Echo Show 5, i pro e contro della sveglia del nuovo millennio

Amazon Echo Show 5

Con Echo Show 5 Amazon ha forse trovato il prototipo ideale della sveglia del futuro. L’ultimo nato tra i prodotti con assistente vocale Alexa proposti da Amazon è infatti sufficientemente piccolo da trovare posto senza ingombrare sul comodino, ha un display abbastanza grande da consentire una comoda visione dell’ora di notte e non dà fastidio perché adatta la luminosità a quella dell’ambiente.

Non solo, consente di configurare comodamente la sveglia con la suoneria che si preferisce (magari scegliendo un brano da Spotify o Amazon Music), che, quando si è particolarmente assonnati, può essere spenta con la classica “manata” sulla parte superiore del dispositivo. Se poi si preferisce, si può anche essere svegliati con la funzione alba, che, partendo un quarto d’ora prima della sveglia impostata, fa aumentare gradualmente la luminosità dello schermo di Echo Show 5, come se stesse realmente sorgendo il sole.

Insomma, Echo Show 5 ha davvero tutte le carte in regola per diventare la nuova sveglia personale, utile a farci iniziare nel modo più efficace la giornata. E Amazon ce l’ha messa davvero tutta per riuscire in questo intento.

Un piccolo grande assistente

Però definire Echo Show 5 solo una sveglia è decisamente riduttivo, perché, seppure in forma ridotta, può fare quasi tutto quello di cui è capace il fratello più grande Echo Show con schermo da 10 pollici. Diciamo quasi perché non dispone del sistema Zigbee integrato e quindi richiede un hub specifico per gestire direttamente alcuni dei dispositivi per la casa domotica. Ma si integra perfettamente in un sistema Alexa esistente e quindi può svolgere le funzioni che richiedono Zigbee magari collegandosi a un Echo Plus.

Echo Show 5 dispositiviLo schermo da 5,5 pollici ha risoluzione di soli 960×480 pixel. Un po’ poco rispetto a quello cui ci hanno abituato i nostri smartphone, ma sicuramente sufficiente per l’uso a cui è indirizzato Echo Show 5. Crediamo infatti che pochi passeranno la giornata a fare binge watching di una serie TV o a vedere un film su Amazon Prime (gli altri servizi di streaming non sono accessibili, nemmeno Youtube), mentre saranno sicuramente di più le persone che si faranno raccontare le notizie da un programma di news o che si faranno spiegare una ricetta da Giallo Zafferano. O magari ascolteranno qualche brano musicale da Vevo.

È anche possibile navigare in internet con i browser Silk e Firefox, anche se in questo caso le dimensioni dello schermo giocano un ruolo importante sull’esperienza che si può avere muovendosi nel web.

Audio curato, buono il riconoscimento dei comandi

Il riconoscimento dei comandi è buono, anche se si è in un ambiente rumoroso o se si sta ascoltando della musica. Sembra che l’aver ridotto a due il numero dei microfoni usati (sono 4 nell’Echo Show) non abbia influito più di tanto.

Della riproduzione audio si fa carico un altoparlante da 4 watt che fa un lavoro davvero egregio per le dimensioni. Ovviamente non si possono avere i bassi dell’Echo Show (che, per altro, in alcune situazioni sono un po’ troppo presenti), tuttavia l’audio è molto buono. Un po’ come accade con tutta la gamma Echo: evidentemente Amazon ha curato in modo particolare questo aspetto.

Se comunque non si è soddisfatti o se si vuole dare una festa e si ha bisogno di un suono più corposo, si può collegare Echo Show 5 a un altoparlante esterno tramite cavo o Bluetooth.

La privacy prima di tutto

Come accade con l’Echo Show da 10 pollici e l’Echo spot, anche l'Echo Show 5 offre la possibilità di effettuare videochiamate verso altri dispositivi Echo, l'app Alexa o Skype. L’esperienza che si ricava è molto simile a quella che si ha con uno smartphone e forse questo ci fa sembrare più naturale usare questa funzione su Echo Show 5 rispetto agli altri dispositivi. Anche le dimensioni e la forma dello schermo sembrano più adatte alle video chiamate rispetto a Echo Show ed Echo Spot. Però non aspettiamoci prestazioni video d’eccellenza visto che la fotocamera è solo da 1 megapixel.

Rispetto agli altri prodotti, Amazon ha prestato maggiore attenzione all’aspetto privacy. Ha infatti aggiunto una sorta di otturatore che inibisce fisicamente l’uso della fotocamera, coprendola quando non la si sta itilizzando. In questo modo nessuno sguardo indiscreto può vedere da un luogo remoto quello che accade di fronte all’Echo Show 5.

Echo Show 5 privacyAncora in tema di privacy, ad Alexa possono essere impartiti i nuovi comandi “Alexa, cancella quello che ho appena detto” o “Alexa, cancella tutto quello che ho detto oggi” per far dimenticare all’assistente vocale tutta la cronologia recente. Per chi volesse saperne di più sul rapporto tra Alexa e la privacy, Amazon ha attivato un nuovo portale che offre un’unica fonte di informazioni su come sono progettati i dispositivi Echo e su come controllare la propria esperienza con Alexa.

Una nuova interfaccia

Va riconosciuto: l’interfaccia per la gestione della configurazione e dei comandi di Echo Show era davvero minimalista. Forse anche un po’ troppo. Amazon ne ha preso atto e nell’Echo Show 5 ha messo a posto le cose. A partire dalla schermata home, che è più piacevole e personalizzabile potendo scegliere tra diversi sfondi. Questo permette di avere una lettura più chiara e immediata dell’ora o del meteo.

Se non si è soddisfatti delle proposte di Amazon, si può sempre usare come sfondo una propria foto modificata allo scopo con l’app Alexa. È permesso anche caricare foto prese da Facebook o da Prime Foto, mentre siamo certi che chi usa uno smartphone Android non apprezzerà il fatto che Google Foto non è accessibile.

La gestione globale di Echo Show 5 segue l’impostazione di quella dell’Echo Show da 10 pollici. Però è stato introdotto una sorta di pannello di accesso rapido, da cui raggiungere in modo veloce e intuitivo le cose che più spesso si fanno con questo dispositivo. Così se dal bordo destro di Echo Show 5 si fa scorrere a sinistra, si trovano grandi pulsanti che consentono un accesso diretto alla musica, agli allarmi, ai controlli degli apparecchi domestici intelligenti, al video, alle skill Alexa e a un nuovo hub di comunicazione dove scegliere i modi in cui parlare con le persone.

Echo Show 5 scopri AlexaA onor del vero, niente che non si possa fare anche impartendo comandi vocali (e spesso risulta anche più veloce). Però avere la possibilità di agire anche in modo gestuale può risultare comodo e discreto per esempio di notte per non disturbare, se si vogliono spegnere le luci, la persona con cui si condivide il letto.

Un prodotto equilibrato

In definitiva, Echo Show 5 è un prodotto forse più equilibrato rispetto all’Echo Show con schermo da 10 pollici. Infatti, la mancanza di Netflix e degli altri servizi di streaming la si nota meno visto che i 5,5 pollici e la risoluzione limitata portano comunque a essere meno tentati di sfruttarlo come puro player video. Il che focalizza l’attenzione sulle altre funzioni, che sono quelle tipiche della piattaforma Alexa.

Un buon riconoscimento dei comandi, un audio di qualità (per le dimensioni), una nuova interfaccia comoda e intuitiva (arriverà anche sul modello da 10 pollici) rendono Echo Show 5 un prodotto sicuramente da considerare se si desidera un assistente vocale dotato di schermo.

E il prezzo di 89,99 euro è concorrenziale anche semplicemente rispetto a quello di molte delle sveglie elettroniche più evolute oggi in commercio. Se lo metterete sul comodino, non lo toglierete più.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome