E se Palm si mettesse in vendita?

Lettera di un investitore al consiglio di amministrazione: questo è il momento giusto per trovare un acquirente tra i “big”.


E' stata ripresa con molta enfasi dala stampa americana una lettera
inviata da un azionista al consiglio di amministrazione di
Palm.
L'investitore, che detiene l'8% delle azioni della società, fa
pressioni perchè Palm si cerchi un acquirente tra i big dell'It
mondiale.
Research In Motion, Dell o Hp sarebbero i candidati ideali e questo
sarebbe il momento giusto, con Palm ancora in una buona posizione sul mercato
grazie ai Treo.

L'evoluzione, sostiene l'investitore, si muove verso gli
smartphone e questo è un terreno sul quale Palm giocherebbe in una posizione di
svantaggio, dovendo fare i conti con un numero maggiore di competitor in grado
di investire molto di più in ricerca, sviluppo e relazioni con gli utenti
finali.

Nessun commento da parte del management, mentre qualche analista
mostra scetticismo: l'indipendenza è l'unica garanzia di poter operare su un
mercato in rapida evoluzione come quello degli smart phone, nel quale i bruschi
cambiamenti di direzione possono essere all'ordine del
giorno.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here