È finalmente pronta la quinta versione di FreeBsd

5 febbraio 2003 Sono stati necessari tre anni di sviluppo, ma FreeBsd release 5.0 è ora gratuitamente a disposizione degli utilizzatori. L’ambiente supporta i processori a 64 bit Sun e Intel e i progettisti sperano di suscitare l’interesse degli utenti di sistemi desktop. Secondo Scott Long, uno degli sviluppatori, il FreeBsd Project spera in numerosissime richieste di sperimentazione: «Si tratta di un sistema operativo piuttosto amichevole nei confronti del desktop. Xfree86-4.2, Kde, Gnome, WindowMaker e Mozilla sono supportati direttamente, insieme a migliaia di altre applicazioni». Tra le tecnologie supportate in questa nuova versione di FreeBsd si segnalano le schede CardBus, gli standard Bluetooth, FireWire e Acpi. Un altro motivo di forte interesse da parte dei leader del progetto è costituito dalle reazioni in seno al mondo enterprise, invitato a testare il prodotto e a segnalarne gli aspetti positivi e negativi. Anche se nelle aziende, viene sottolineato, è opportuno utilizzare ancora la versione 4.7. Sulle ragioni di un periodo di sviluppo tanto lungo, i responsabili citano il livello delle ambizioni di partenza. Il sistema operativo copre anche molte questioni riguardanti lo storage.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here