“E-commerce, Idc “”spinge”” l’Europa”

Ancora segnali positivi circa lo sviluppo del mercato del commercio elettronico nel Vecchio Continente, stando almeno all’ultimo rapporto reso pubblico da Idc. Nei dati forniti dall’analista, infatti, gli investimenti per l’e-commerce raggiungeranno qu

Ancora segnali positivi circa lo sviluppo del mercato del commercio
elettronico nel Vecchio Continente, stando almeno all'ultimo rapporto reso
pubblico da Idc. Nei dati forniti dall'analista, infatti, gli investimenti
per l'e-commerce raggiungeranno quota 430 miliardi di dollari nel 2003,
grazie soprattutto alle operazioni cosiddette business to business. Altri
parametri targati Idc, inoltre, attribuiscono agli acquisti via Web
realizzati fuori dagli Usa oltre il 45% del totale previsto a livello
mondiale, contro l'indice del 26% registrato nel '98. Separando, invece,
l'incidenza delle transazioni di tipo business da quelle di taglio
consumer, Idc ha stimato che le prime arriveranno a toccare la soglia dei
367 miliardi di dollari, mentre le seconde si assesteranno a quota 63
miliardi. Fermo restando, aggiunge Idc, le differenze sostanziali che
contraddistinguono la diffusione dell'e-commerce in Europa rispetto
all'approccio ormai consolidato e standard del mercato americano.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome