Due nuovi componenti server da Hp

Previsto il lancio del chipset sx1000, per macchine da otto a 64 processori Itanium, e della tecnologia di packaging mx2, per inserire due Itanium in un solo socket.

18 febbraio 2003 Hewlett-Packard annuncerà due componenti che aumenteranno la potenza dei server Itanium della società, portandoli alla pari con le macchine che utilizzano il processore progettato da Hp. In occasione dell'Intel Developer Forum, Hp annuncerà il chipset sx1000, che permetterà ad Hp, di costruire macchine da otto a 64 processori Itanium. La casa di Palo Alto annuncerà anche una tecnologia di packaging denominata mx2 che le permetterà di inserire due Itanium in un solo socket, permettendo un'opzione di aggiornamento più potente e grandi macchine fino a 128 processori.

Il chipset sx1000, dal nome in codice di Pinnacles, sarà inizialmente sviluppato nei server a metà dell'anno. La tecnologia mx2, dal nome in codice di Hondo, sarà invece realizzata nella prima metà del prossimo anno. Il chipset sx1000 permetterà, inoltre ad Hp di costruire server con 64 socket che potranno ospitare sia i processori Itanium, sia i processori Pa-Risc. Il Pa-8800 è un progetto "dual-core" che include due processori su una singola piastra di silicio.

Con i processori Itanium, la tecnologia di packaging mx2 permetterà a due chip di dividersi su un solo socket. Il packaging mx2 includerà due processori tanium 2e una memoria cache da 32 Mb ad alta velocità, che compenserà il fatto che i due processori devono diviodersi le medesime connessioni sul server. Hp renderà disponibile anche un aggiornamento per i server attuali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here