Home Prodotti Sicurezza Disney+ è appena partita e sono già migliaia gli account hackerati

Disney+ è appena partita e sono già migliaia gli account hackerati

Sono bastati pochi giorni (o forse ore) dal lancio di Disney+ per vedere in vendita nel dark web molte migliaia di abbonamenti hackerati.

Gli account sottratti ai legittimi proprietari sono infatti “disponibili” per cifre che partono da 3 dollari, in pratica la metà della cifra ufficiale dell’abbonamento.

La piattaforma Disney+ è stata lanciata il 12 novembre, facendo registrare un immediato boom di vendite: in poche ore sono stati infatti superati i 10 milioni di abbonati.

Tuttavia, al momento del lancio, sono stati diversi i malfunzionamenti segnalati dai clienti. Infatti, numerosi utenti hanno lamentato di non poter accedere al servizio streaming di casa Disney.

Non tutti hanno però dovuto fare i conti con difficoltà tecniche tutto sommato prevedibili, su un servizio appena partito. Nel numero di coloro che si è lamentato, vi è stato un nutrito insieme di utenti non in grado di accedere al proprio profilo utente.

Questo perché gli hacker li avevano estromessi dal servizio, cambiando la password scelta dal legittimo utente.

Sorprende la velocità con cui si è verificato questo fenomeno di hacking, e una volta di più emerge con forza il tema della sicurezza degli account, troppo spesso sottovalutata dagli stessi utenti.

Usare password sufficientemente complesse non è una precauzione per paranoici di internet, ma una misura da tempo strettamente necessaria per rendere la vita difficile ai cyber criminali.

Giova ricordare che tentare di acquistare account hackerati di Disney+ è palesemente illegale; meglio attendere il lancio ufficiale previsto per marzo 2020.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php