Home Quantum Computing Diamanti sintetici per reti quantistiche: partnership tra AWS ed Element Six

Diamanti sintetici per reti quantistiche: partnership tra AWS ed Element Six

Amazon Web Services (AWS) ha annunciato la collaborazione tra l’AWS Center for Quantum Networking ed Element Six, azienda specializzata nella produzione di diamanti sintetici, per esplorare l’utilizzo di questi materiali nella costruzione di reti quantistiche.

L’obiettivo della collaborazione – ha sottolineato Amazon Web Services – sarà quello di sviluppare soluzioni scalabili e flessibili,  tra cui reti, sensori o computer quantistici.

Ma, per funzionare, queste tecnologie necessitato di reti in grado di trasmettere i qubit, l’unità base dell’informazione quantistica. Ed è qui che entra in gioco la collaborazione tra AWS e Element Six, in quanto i diamanti sintetici potrebbero sostituire la fibra ottica, utilizzata nelle reti di comunicazione classiche e non adatta al trasporto dei qubit per la creazione di veri e propri “ripetitori quantistici”.

Le proprietà ottiche e quantistiche dei diamanti, infatti, li rendono particolarmente promettenti per le applicazioni quantistiche di rete e comunicazione, ma la scarsa accessibilità a diversi gradi di purezza e morfologie di diamante ha rappresentato a lungo una sfida per il settore.

In particolare, i diamanti sintetici saranno utilizzati per far crescere le reti facilitando la comunicazione quantistica su lunghe distanze, una sfida che richiede nodi di memoria quantistica con interfacce ottiche efficienti e lunghi tempi di memoria, spiega AWS.

Inoltre, questa collaborazione sfrutta gli ultimi 20 anni di progressi nella tecnologia PECVD (Plasma Enhanced Chemical Vapour Deposition), che ha permesso la creazione di lastre di diamante con una purezza sufficiente per le applicazioni quantistiche.

Continuare a investire nella tecnologia del diamante PECVD sarà fondamentale per le applicazioni quantistiche future, ed è proprio questa la direzione intrapresa da Amazon Web Services.

Lavorando con partner accademici di primo piano negli Stati Uniti e in Europa, Element Six è stata la prima a dimostrare che il diamante sintetico può essere prodotto con proprietà adatte alle applicazioni quantistiche.

Sebbene il campo presenti ancora molti interrogativi fondamentali e tecnici, questa collaborazione tra AWS ed Element Six – sottolinea Amazon Web Services – mira a sviluppare una soluzione scalabile di diamante sintetico coerente con un’interazione e un controllo efficienti di fotoni-spin, che potrebbe essere utilizzata per far progredire lo sviluppo di tecnologie quantistiche, in futuro.

Per saperne di più sull’impegno di Amazon Web Services in campo quantistico è possibile visitare la pagina web di AWS Quantum Technologies.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

Iscriviti alla newsletter

css.php