Home Prodotti Software Dell svela diverse innovazioni per lo storage software-driven

Dell svela diverse innovazioni per lo storage software-driven

Dell Technologies ha presentato diverse novità software nel proprio portfolio storage, con ulteriori livelli di intelligenza, automazione, cyber resilienza e flessibilità multi-cloud.

Più di 500 innovazioni software – ha sottolineato l’azienda – sono state implementate su Dell PowerStore, PowerMax e PowerFlex, per offrire insight più rapidi dai dati, un miglior controllo sui dati multi-cloud e una superiore cyber resilienza senza alcun costo aggiuntivo per i clienti.

Questi aggiornamenti seguono l’introduzione di Project Alpine, iniziativa destinata a estendere ai cloud pubblici i livelli enterprise di capacità, performance e protezione del software Dell dedicato allo storage.

Dell PowerStore, la nuova architettura in più rapida crescita nella storia della società, introduce un miglioramento del 50% nelle performance sui workload misti e aumenta del 66% la capacità.

Dell

I clienti possono pianificare meglio le strategie di continuità operativa con funzionalità software-only per la replica ad alta disponibilità in area metro configurabili in soli cinque clic.

Ulteriori innovazioni software permettono alle aziende di supportare e proteggere meglio i workload basati su file con retention a livello di file, replica di file nativa e supporto di soluzioni di terze parti per il monitoraggio dei file e la protezione contro il ransomware.

Inoltre, consentono di avvantaggiarsi delle integrazioni con VMware con migliori livelli di prestazioni e latenza con i VMware vSphere Virtual Volumes (vVol) e semplificazione del disaster recovery mediante replica dei vVol, snapshot a livello di Virtual Machine e cloni veloci.

Infine, permettono di massimizzare le prestazioni del nuovo hardware con supporto NVMe end-to-end e superiori velocità di rete.

Dell

Dell PowerMax, lo storage mission-critical sicuro, introduce innovazioni orientate alla cyber resilienza come cyber vault fisicamente isolati per deployment tradizionali e su mainframe.

La funzione anti-ransomware CloudIQ – mette in evidenza Dell – aiuta a intercettare gli attacchi cyber già nelle fasi iniziali per minimizzare l’esposizione e velocizzare il ripristino.

PowerMax adesso supporta fino a 65 milioni di copie snapshot protette per migliorare le operazioni di cyber recovery e aumenta l’efficienza con una nuova riduzione garantita dei dati pari a 4:1.

Ulteriori aggiornamenti software-driven aiutano le aziende a incrementare la produttività con operazioni storage automatizzate come lo smart provisioning multi-array, l’ottimizzazione dei workload e il monitoraggio e ripristino dello stato di salute.

Inoltre, a spostare rapidamente i dati sui cloud pubblici con funzionalità più veloci per l’invio e il recovery delle copie snapshot su cloud, alta disponibilità integrata per evitare interruzioni operative e ripristino facilitato dei dati residenti su storage a oggetti in cloud.

E per raddoppiare le prestazioni con tempi di risposta migliori del 50% in ambienti applicativi e mainframe su due nuovi modelli PowerMax basati su NVMe. I clienti Anytime Upgrade possono richiedere di effettuare gli aggiornamenti senza interruzioni operative, specifica Dell.

Dell

Dell PowerFlex è l’infrastruttura software-defined che consolida workload tradizionali e moderni con nuovi servizi file che unificano le capacità a blocchi e a file su una singola piattaforma.

PowerFlex semplifica gli ambienti multi-cloud e DevOps con il più completo supporto di file e blocchi per tutte le principali piattaforme di orchestrazione container e Kubernetes di Amazon, Google, Microsoft, Red Hat, SUSE e VMware.

Inoltre, i nuovi aggiornamenti permettono ai clienti di conseguire maggiori risparmi sul TCO consolidando workload tradizionali e containerizzati usando servizi unificati a blocchi e a file su deployment bare metal e virtualizzati.

Consentono di semplificare il deployment di PowerFlex attraverso connettività NVMe-over-TCP con storage networking uniforme basato su standard.

E di razionalizzare le operazioni con nuove funzionalità di gestione unificata delle capacità di calcolo, storage e del ciclo di vita dei sistemi mediante il software PowerFlex Manager.

Dell

La disponibilità a livello globale delle innovazioni per Dell PowerStore, PowerMax e PowerFlex – ha annunciato l’azienda – è prevista nel terzo trimestre del 2022.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php