Home Aziende Dell Dell accelera le strategie AI e GenAI con le ultime novità sullo...

Dell accelera le strategie AI e GenAI con le ultime novità sullo storage

Dell Technologies aiuta i clienti a raggiungere prestazioni più rapide nei progetti di intelligenza artificiale (AI) e GenAI (AI generativa) grazie alle novità relative allo storage enterprise e alla convalida sull’infrastruttura AI NVIDIA DGX SuperPOD.

Le prestazioni storage sono un elemento critico per il successo delle iniziative AI e GenAI”, ha dichiarato Arthur Lewis, presidente dell’Infrastructure Solutions Group di Dell Technologies. “I clienti si affidano a noi per estendere costantemente i limiti dell’innovazione storage, eliminando per esempio quei colli di bottiglia nell’accesso ai dati che limitano il throughput e la scalabilità delle applicazioni a calcolo intensivo. La nostra risposta a queste richieste è un accesso veloce, efficiente e sicuro ai dati per trasformarli nelle potenzialità offerte dalla AI e dalla GenAI”.

Le novità riguardanti Dell PowerScale, il sistema scale-out per file storage flessibile, sicuro ed efficiente, affrontano la crescente richiesta espressa dai clienti di superiori prestazioni per la AI e la GenAI.

Con i nuovi aggiornamenti software di PowerScale OneFS, le aziende possono preparare, addestrare, ottimizzare e fare inferenza con i modelli AI più velocemente, assicura Dell. Con i nuovi sistemi storage all-flash PowerScale basati sull’ultima generazione di server Dell PowerEdge è possibile raggiungere fino al doppio delle prestazioni nelle operazioni di lettura e scrittura in streaming, dichiara l’azienda.

Introduciamo una modifica ingegneristica ogni 17 minuti, un ritmo che non potremmo ottenere se non avessimo una infrastruttura IT potente per sostenere tutti i nostri processi“, ha commentato Dan Keyworth, director of business technology di McLaren Racing. “Grazie a Dell PowerScale abbiamo ciò che ci occorre per sfruttare applicazioni AI avanzate combinando storage e capacità di calcolo ad alte prestazioni per creare una formula vincente che ci porti al successo“.

PowerScale – sottolinea ancora Dell – offrirà una nuova capacità smart scale-out per aumentare le prestazioni di ciascun nodo di calcolo migliorando l’utilizzo della GPU con conseguente innalzamento del throughput storage per il training, il checkpointing e l’inferenza dei sistemi AI.

Dell continua a progettare le proprie soluzioni per storage a file e a oggetti tenendo bene a mente le esigenze dei clienti affinché possano modernizzare le loro infrastrutture con fondamenta AI-ready in grado di supportare i workload più intensivi come per esempio quelli della AI generativa”, ha affermato Scott Sinclair, practice director di Enterprise Strategy Group. “Con i nuovi miglioramenti prestazionali raggiunti da PowerScale è possibile migliorare il training e l’ottimizzazione dei modelli AI per prendere decisioni di business basate sui dati, ovunque essi risiedano, con più velocità e precisione”.

Dell PowerScale in fase di convalida su NVIDIA DGX SuperPOD

Grazie alla collaborazione tra Dell e NVIDIA, i clienti potranno trarre vantaggio da una combinazione convalidata di sistemi NVIDIA DGX, storage Dell PowerScale e soluzioni di rete NVIDIA Quantum-2 InfiniBand e Spectrum Ethernet per aumentare velocità ed efficienza dello storage AI. Si prevede che la soluzione Dell sarà la prima soluzione storage Ethernet convalidata su NVIDIA DGX SuperPOD.

Con la convalida di Dell PowerScale su NVIDIA DGX SuperPOD, l’infrastruttura chiavi in mano di NVIDIA per i data center AI, i clienti potranno accelerare le rispettive iniziative AI e GenAI facendo leva sui sistemi network-attached storage Dell.

NVIDIA DGX SuperPOD comprende la piattaforma software NVIDIA AI Enterprise per creare una soluzione di supercomputing per AI full-stack sicura e stabile.

Estensione della AI ai dati ovunque essi risiedano

Con quasi l’87% delle aziende impegnate a perseguire strategie multicloud (Fonte: Flexera, 2023 State of the Cloud Report), Dell offre ai clienti la libertà di elaborare i dati ovunque lo ritengano maggiormente opportuno: on-premises, all’edge o nei cloud pubblici.

Dell APEX File Storage per Microsoft Azure, ultima novità a essere entrata nel portafoglio Dell APEX Storage per il Public Cloud, introduce prestazioni e funzionalità di gestione di classe enterprise per lavorare con i file all’interno di Microsoft Azure. I clienti potranno così soddisfare agevolmente le necessità delle applicazioni AI e di machine learning ad alte prestazioni come Azure OpenAI Service e Azure AI Vision.

Dell APEX File Storage all’interno di AWS e Azure permette ai clienti di sfruttare workflow AI e GenAI cloud-native sui dati residenti on-premises o nei cloud pubblici migliorando l’accesso e la movimentazione dei dati stessi. Per esempio, grazie alla collaborazione tra Dell e Databricks, i clienti possono scegliere all’interno di una varietà di LLM (Large Language Model) e utilizzare le librerie Databricks MosaicML per riaddestrare un modello fondamentale con i dati residenti su Dell APEX File Storage, ottenendo così flessibilità all’interno degli ambienti multicloud.

La collaborazione con Databricks si avvale delle partnership presenti nell’ecosistema di data management Dell per aiutare i clienti ad accelerare le iniziative riguardanti AI e analytics. Inoltre, grazie al data lakehouse moderno e aperto di Dell, i clienti possono ricavare insight dai dati ovunque questi si trovino mediante l’integrazione del software di analytics Starburst con i server Dell PowerEdge e con i sistemi storage a file e a oggetti Dell PowerScale, Dell ECS e Dell ObjectScale.

Per quanto riguarda la disponibilità di queste novità, ecco ciò che condivide Dell:

  • Gli aggiornamenti di Dell PowerScale OneFS saranno disponibili in tutto il mondo nel corso del mese di dicembre.
  • La nuova generazione dei sistemi all-flash Dell PowerScale e la nuova funzionalità smart scale-out saranno disponibili in tutto il mondo nella prima metà del 2024.
  • Dell PowerScale è attualmente in fase di convalida su NVIDIA DGX SuperPOD, il completamento è previsto nel primo trimestre del 2024.
  • Dell APEX per File Storage for Microsoft Azure sarà disponibile in tutto il mondo nella prima metà del 2024.
  • L’integrazione di Dell APEX per File Storage con Databricks e MosaicML è già disponibile su AWS e lo sarà anche su Microsoft Azure nella prima metà del 2024.
  • La moderna soluzione data lakehouse open di Dell sarà disponibile a livello globale nella prima metà del 2024.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

Iscriviti alla newsletter

css.php