Debiti Pa, ecco il riparto delle risorse alle Regioni

La Conferenza delle Regioni ha raggiunto un accordo sulla suddivisione di una tranche di 12 miliardi di euro: 7,2 miliardi andranno alle Regioni e 5 miliardi ai Comuni e alle Province. a questi si aggiungeranno 2,1 miliardi per pagare i debiti alle imprese da parte degli enti locali.

Per sanare i debiti contratti dalle pubbliche
amministrazioni
nei confronti delle imprese, sono in arrivo oltre 12 miliardi di euro a
Regioni, Province e Comuni
. La Conferenza delle Regioni ha infatti
raggiunto un accordo unanime sul riparto dei fondi destinati al pagamenti
dei debiti della Pubblica Amministrazione.

Dei 12 miliardi, 7,2 miliardi
saranno destinati alle Regioni
, mentre 5 miliardi andranno ai Comuni e alle Province. A queste risorse si aggiungono altri 2,1
miliardi per pagare i debiti di parte capitale a favore delle impres
e da parte degli enti
locali.

In
Toscana il riparto dei fondi per i debiti della Pubblica Amministrazione
comporta risorse per 160 milioni di euro: una parte sono residui passivi verso
gli enti locali, una parte sono debiti verso le Ferrovie.

La
richiesta della Calabria era originariamente di 600 milioni ma che escludendo
quelli fuori bilancio si arrivava a 499 milioni. Saranno erogati fondi pari al
55% e dunque 278 milioni di euro.

La
Campania invece aveva chiesto 2,9 mld di euro, ma ha ottenuto poco piu' di 1,6 mld di
euro".

Alcune
Regioni infine non hanno chiesto nulla in quanto non hanno ritardi nei
pagamenti alle imprese.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here