Db2 Ibm rinnovato per l’enterprise

Disponibile in novembre, la versione 8.1 includerà funzioni come Self Managing and resource tuning (Smart) e Web health monitoring.

Ibm cerca di estendere le caratteristiche di elevata disponibilità, scalabilità e facilità di gestione di Db2 Universal Database con una nuova versione del software che debutterà il 21 novembre prossimo. Db2 versione 8.1 includerà funzioni come Self Managing and resource tuning (Smart), per semplificare ulteriormente il compito dell'amministratore di sistema. Anche i nuovi strumenti di Web health monitoring saranno in grado di avvertire i responsabili di rete dei potenziali problemi, permettendo loro di intervenire attraverso un normale browser.

Non mancano le novità a livello di integrazione con altre applicazioni e all'accesso ai dati non-Db2 attraverso la tecnologia dei “wrappers”. A livello di scalabilità, l'imminente versione di Db2 comprende uno strumento per il clustering multidimensionale e il Connection Concentrator, che agevola la gestione delle memorie nel caso di applicazioni con alti volumi transattivi. Potenziata infine l'accessibilità e la disponibilità dei dati, con una funzione chiamata Online table reorganization che permette di ovviare ai rallentamenti dovuti alla deframmentazione delle tabelle senza dover commutare il database offline. Parte di queste nuove tencologie deriva dall'acquisizione di Informix, avvenuta lo scorso anno.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here