Sistemi di sicurezza del data center: la prevenzione incendi

In occasione del primo Data Center Innovation Day italiano, convegno organizzato a Milano presso la sede di Tecniche Nuove dalle testate 01net, Ambiente & Sicurezza, L’Impianto ElettricoRCI e Sicurezza, abbiamo intervistato il relatore Antonio Corbo, Fire and Safety engineer di AFC e massimo esperto italiano in tema di sicurezza e prevenzione incendi.

Leggi il resoconto globale del convegno

Nel suo intervento al convegno, Antonio Corbo, ha messo sul tavolo il tema, generale, della sicurezza.

Il mondo dei datacenter è certamente sofisticato e presenta una notevole assonanza con il tema della prevenzione incendi.

Il nuovo codice di prevenzione incendi prevede infatti livelli prestazionali per le opere strategiche, che vanno dunque preservati e ripristinati in tempi celeri.

La ridondanza, necessaria a garantire livelli di continuità operative per ogni livello di tier, comporta tuttavia un conseguente aumento dei rischi (ad esempio per le batterie).

La sismicità stessa del territorio italiano può costituire un rischio finora non adeguatamente considerato. Inoltre, i circuiti di raffrescamento sfruttano gas moderni, poco inquinanti ma (seppur lievemente) infiammabili.

È quindi assolutamente essenziale una attenta programmazione e non meno puntuale controllo di qualità.

Concludendo, Corbo ha ricordato quanto sia importante una adeguata ed efficace attività di manutenzione: una parte molto rilevante degli incendi deriva da risparmi davvero poco saggi proprio in questo ambito.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome