Home Hardware Datacenter Data center di nuova generazione per Atm a Milano

Data center di nuova generazione per Atm a Milano

In-Site, società di ingegneria integrata specializzata nella progettazione e realizzazione di infrastrutture tecnologiche complesse, ha avviato la realizzazione del nuovo data center progettato per Atm, nella sede di Via Monte Rosa a Milano.

Il nuovo data center ospiterà la nuova server farm che Atm ha in corso di realizzazione nell’ambito del processo di trasformazione digitale di tutti gli impianti critici di esercizio, tra cui il nuovo sistema di segnalamento della linea metropolitana M2 (linea verde) in sostituzione di quello preesistente.  Si tratta di un sistema complesso e all’avanguardia che permetterà di intensificare, in condizioni di sicurezza, la frequenza dei convogli e il numero di corse per garantire, nelle ore di punta, un treno ogni 90 secondi, aumentando così la capacità di trasporto del 30%, passando da 40.000 a 52.000 passeggeri trasportati in un’ora.

Chi è Atm

Azienda Trasporti Milanesi è la società partecipata al 100% dal Comune di Milano che gestisce il servizio di trasporto pubblico nel capoluogo e in 95 comuni servendo un territorio di oltre 2,5 milioni di abitanti.

Il data center è realizzato da In-Site nella sede in via Monte Rosa in un’area dell’edificio di 290 mq.

Le fasi di pianificazione e progettazione degli impianti elettrici per il nuovo data center di Atm si sono basate sull’analisi di alcuni criteri per garantire la continuità di servizio nell’erogazione di energia elettrica: l’impianto elettrico di emergenza è composto da gruppi elettrogeni e gruppi di continuità e relative batterie, per garantire continuità di servizio in mancanza di energia elettrica dalla rete.

Sistemi di raffreddamento evoluti

Al centro del progetto c’è la realizzazione dell’impianto meccanico progettato con ridondanza N+1 rispetto alle unità interne da refrigerare, che consente la manutenzione del servizio senza interruzioni. Si tratta di un sistema di tipo idronico ad acqua refrigerata: la produzione è ffidata a chillers collocati esternamente al piano del data center ed è in grado di sfruttare il sistema free-cooling per aumentare il rendimento.

Le unità di condizionamento sono dotate di doppia alimentazione ridondata, estraibile a caldo, per mantenere l’unità in ventilazione costantemente alimentata tramite il sistema di continuità elettrica (UPS), garantendo così il corretto livello di ridondanza. Infine, per poter garantire umidità interna del data center al 50%, In-Site ha previsto l’installazione di un’unità di trattamento aria con recupero di calore a flussi incrociati controcorrente.

Nel progetto del nuovo data center da In-Site è stata posta particolare attenzione alla sicurezza, attraverso sistemi di rilevazione incendi e di spegnimento automatico. Sono state individuate alcune aree a particolare rischio incendio, soggette poi all’installazione di un sistema di rilevazione incendi, abbinato in alcune aree a un sistema di spegnimento automatico a gas.

Tutte le tematiche trattate da In-Site, dall’efficienza energetica al raffreddamento, dalla rilevazione incendi alla sicurezza, sono state approfondite in uno speciale evento virtuale, Data Center Innovation Day 2020, che potete vedere al link sottostante.

Come si progetta un data center moderno in 10 video

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php