Darktrace vara la tecnologia che emula il pensiero umano

ransomware malware

Darktrace ha annunciato il lancio della nuova tecnologia Cyber AI Analyst, che emula i processi del pensiero umano per investigare in maniera continuativa le minacce informatiche machine-speed.

I primi utenti di questa tecnologia, che presenta il potenziale per rivoluzionare il settore della sicurezza, hanno riportato una riduzione del 92% del tempo necessario per indagare sulle minacce e fornire soluzioni ai responsabili aziendali.

La società di sicurezza informatica ha sottolineato come si tratti del il risultato di oltre tre anni di ricerca presso il Centro Ricerca & Sviluppo di Darktrace a Cambridge. Attraverso l’utilizzo di varie forme di machine learning, tra cui l'apprendimento non supervisionato, supervisionato e il deep learning, la tecnologia ha appreso l'intuizione umana e le tecniche di oltre 100 analisti informatici di livello mondiale attraverso migliaia di implementazioni da parte dei clienti.

In genere, un analista umano spende circa da mezz'ora a mezza giornata per indagare su un singolo incidente di sicurezza sospetto, ricercando modelli, formulando ipotesi e giungendo a conclusioni su come mitigare la minaccia e condividendone poi i risultati con il resto dell'azienda. Il Cyber AI Analyst di Darktrace accelera questo processo, conducendo indagini continue in background e operando a una velocità maggiore e su scala superiore rispetto alle capacità umane.

Imparando dalle milioni di interazioni tra gli analisti esperti di Darktrace e dalle rivelazioni dell'Enterprise Immune System, il fiore all’occhiello di Darktrace per il rilevamento delle minacce, il Cyber AI Analyst combina l'esperienza umana con la coerenza, la velocità e la scalabilità dell'intelligenza artificiale. La capacità dell'IA di indagare ogni possibilità, creare connessioni tra eventi apparentemente distinti e gettare luce rapidamente sull'intera portata di un incidente di sicurezza riduce drasticamente il "time to meaning" e consente ai team di sicurezza di risparmiare una notevole quantità di tempo.

Mike Beck, Global Head of Threat Analysis, Darktrace ha affermato: «L'onere di indagare sulle minacce ricade in genere sulle spalle di un numero ristretto di professionisti di sicurezza esperti. Con Cyber AI Analyst, i team di sicurezza possono affidarsi all'IA per investigare centinaia di minacce contemporaneamente, consentendo agli analisti di focalizzarsi sulle attività più strategiche.»

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome