Dal contact center al portale: la PA dialoga così

Presentato la scorsa settimana il nuovo Portale degli Italiani attraverso il quale il cittadino può accedere a nuove forme di dialogo e di servizio con la Pubblica Amministrazione.

E' stato presentato alla fine della scorsa settimana il nuovo portale della Pubblica Amministrazione, sviluppato partendo dall'esperienza maturata negli ultimi due anni dal contact center multimediale Linea Amica.
Presentato dallo stesso ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione, Renato Brunetta, il Portale degli Italiani - così viene definito - si presenta come un sito di servizio attraverso il quale erogare assistenza diretta al cittadino.
 
Nella struttura del portale si coniugano le competenze dei circa 200 esperti di Linea Amica con un nuovo motore di ricerca elaborato da DigitPA e con i servizi di e-gov promossi dal Dipartimento per la Digitalizzazione e l'Innovazione tecnologica.

Integrato nel portale è il  motore di ricerca della PA italiana, che individua su oltre 1000 siti pubblici validati le informazioni che riguardano la Pubblica Amministrazione, così come dei contenuti fa parte anche una vera e propria Enclocpedia che raccoglie, sotto forma di domande e risposte organizzate per filoni tematici, i quesiti più frequenti dei cittadini.

Gli utenti hanno inoltre la possibilità di entrare direttamente in contatto con gli espereti, chiedendo assistenza sia via mail, sia telefonicamente via Skype al numero verde 803.001.
 
Tra le directory disponibili sul portale, sviluppato in collaborazione con FormezPa, una rubrica con oltre 1700 numeri verdi o le mappe per la localizzazione degli uffici pubblici.

Alcuni servizi sono accessibili senza richiesta di registrazione da parte dell'utente. Tra questi il Calcolo del bollo auto in base al CV o alla targa, la verifica del codice fiscale, le visure del Pra.
Altri, invece, richiedono una registrazione da parte del contribuente: si va, in questo caso, dalle richieste di rimborsi con accredito sul proprio conto corrente, i servizi catastali o alcuni servizi fiscali quali l'F24.

Sempre dal portale è possibile effettuare la richiesta del passaporto, presentare denunce per reati telematici, ricercare veicoli o targhe rubate, inoltrare certificati telematici di malattia, accedere ai portali di alcune università presenti sul territorio nazionale o a quelle delle biblioteche nazionali, effettuare ricerche sulle quotazioni immobiliari, accedere ai servizi del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here