Da Altroconsumo un esposto contro Groupon

Sotto la lente le clausole contrattuali e, soprattutto, la scarsa chiarezza in materia di rimborsi in caso di disservizio.

563 richieste di intervento in un anno sono sembrate una base sufficiente per partire.
E così Altroconsumo ha presentato un esposto all’Antitrust denunciando Groupon, o, per essere più precisi, alcune delle pratiche commerciali e alcune clausole contrattuali della società di couponing.

Nel corso del 2012, sono arrivate all’associazione che si occupa dei diritti dei consumatori 563 richieste di intervento, che lamentavano o la non corrispondenza tra le prestazioni pubblicizzate e quelle effettivamente offerte, oppure situazioni di overbooking che rendevano inutilizzabili i buoni.
Sotto la lente la discrezionalità che Groupon mantiene in tema di diritti al rimborso, senza che il cliente sappia di volta in volta se potrà richiedere la restituzione di quanto versato in relazione all’acquisto fatto o quali siano le responsabilità dirette di Groupon nel caso in cui uno dei suoi partner si rifiuti di restituire al cliente le somme già versate.

Per questo motivo, nel presentare la denuncia all’Antitrust, Altrconsumo ha inviato anche una lettera di diffida alla stessa Groupon, alla quale chiede di specificare nelle condizioni contrattuali la propria responsabilità in caso di disservizio.

Oltre a questa prima azione di stampo legalistico, Altroconsumo ha deciso di pubblicare sul proprio sito un vademecum per aiutare i consumatori a mitigare il rischio-delusione.
È importante, ad esempio, che in caso di disservizio, l’utente ottenga non un credito per l’acquisto di altri coupon, bensì la restituzione dell’intera somma versata, così come è importante che sia specificato chi è tenuto al rimborso in caso di mancata erogazione del coupon: una dichiarazione, quest’ultima, che finora solo Groupalia ha introdotto nelle sue condizioni contrattuali, anche in questo caso su richiesta del Garante, e che gli altri operatori del couponing sembrano continuare a ignorare.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here