Home Mercato Customer experience e rivenditori fanno di Asus un brand business

Customer experience e rivenditori fanno di Asus un brand business

Massimo Merici, Business Development Manager System Business Group di Asus, svela le strategie e gli obiettivi di Asus per il mercato business in Italia. Quote di mercato raddoppiate, attenzione alla customer experience e impegno verso i rivenditori autorizzati al centro delle sue considerazioni.

Asus ha le idee molto chiare, e punta a crescere con decisione anche nel mercato professionale e business. Ne abbiamo parlato con Massimo Merici, che in Asus ricopre il ruolo di Business Development Manager System Business Group.

Merici ci ha chiarito l’importanza strategica dell’esperienza maturata nel tempo nella gestione della clientela consumer. Il brand ha infatti una solida reputazione di prodotti di altissima qualità e ha sempre fatto della customer experience un proprio vanto.

Forte di questo know-how e di una presenza già solida in numerosi ambiti professionali (ad esempio le workstation e i server) ora Asus ha messo nel mirino anche il mercato commercial.

In quest’ambito B2B, in particolare nei laptop con sistema operativo professionale, la quota di mercato su cui Asus può contare è intorno al 5%. Una presenza che, come ha ricordato Merici, implica ampi margini di miglioramento.

Infatti, il manager italiano ci ha rivelato che l’obiettivo per quest’anno è di raddoppiare il proprio peso specifico; un chiaro esempio della convinzione e delle ambizioni che da sempre contraddistinguono Asus. La società è determinata ad essere un attore con cui tutti i competitor dovranno fare i conti, anche quelli forti di una presenza consolidata da anni.

asus expertbook
Asus ExpertBook B9

Del resto, come ricorda Asus, lavorare da remoto ha di certo una serie di vantaggi, sia per i dipendenti che per le aziende. Ma per gestire lo smart working in modo efficiente, è importante organizzare la propria postazione casalinga al meglio, dotandosi della tecnologia più adeguata, ed è proprio questo il ruolo abilitante di Asus: migliorare la produttività delle persone grazie alle soluzioni più innovative ed efficaci.

Alcuni esempi? le tecnologie AsusEye Care, Flicker-free o il filtro Luce Blu presenti nella maggior parte dei monitor Asus assicurano il massimo comfort e riducono l’affaticamento visivo anche in caso di utilizzo continuativo e prolungato nel tempo. Un’altra soluzione innovativa progettata da Asus sono le cerniere ErgoLift, presenti anche nel nuovissimo ExpertBook B9; l’intera gamma di notebook professionali è visibile qui.
Sarebbe ingeneroso, tuttavia non ricordare che la società taiwanese è in grado di soddisfare le esigenze più diverse.
Merici ha ben ricordato questo punto, citando le eccellenti workstation grafiche della linea Pro Art StudioBook, i monitor ProArt, e ancora le workstation, gli All-In-One, le soluzioni desktop  e i server; e questo solo per dare un sunto rapido dell’attenzione di Asus al mondo professionale.

Non poteva mancare, a completamento della parte tecnica, un robusto supporto commerciale e post-vendita. Asus offre un ’estensione di garanzia a 5 anni, che si abbia a un servizio di assistenza in modalità pick up & return (quindi con ritiro del prodotto presso il cliente, e riconsegna al termine della lavorazione) oppure un validissimo servizio onsite entro un giorno lavorativo. Evidente la soddisfazione dei clienti che scelgano la seconda opzione, che riduce il fermo macchina. Come ogni imprenditore e professionista sa fin troppo bene, il tempo è denaro; Asus aiuta i propri clienti a rimanere attivi il più possibile, nel segno della business continuity.
Lato commerciale, la società prevede la possibilità di noleggi operativi tramite i rivenditori ufficiali; Asus sta inoltre attivando una collaborazione con una primaria banca italiana, che consentirà di offrire ai partner dei tassi agevolati.

Asus e la sicurezza, un binomio inscindibile

Un punto cardine della strategia di Asus è sicuramente l’attenzione rivolta alla sicurezza.
Un tema affrontato sia dal punto di vista fisico, che informatico: la certificazione Military Grade MIL-STD 810G assicura la massima durabilità e resistenza nel tempo dei laptop, anche dopo molteplici usi ripetuti. I test davvero estremi (altitudine, temperatura, umidità, schizzi d’acqua) sono una garanzia di affidabilità importante per i clienti, che potranno fare affidamento ai propri notebook anche in situazioni non semplici.
Dal punto di vista informatico, il modulo Trusted Platform Module 2.0 (TPM) consente ai clienti Asus di proteggersi maggiormente dagli attacchi hacker.
Infatti, questa tecnologia garantisce maggiore protezione di tutte le informazioni di autenticazione.

Grazie al sensore fingerprint, Asus offre ai propri clienti una maggiore protezione dei dati. Uno scanner elettronico a radio-frequenza legge le impronte digitali, usando sensori che sono meno condizionati dalle condizioni di superficie della pelle.
Inoltre, il sensore permette di utilizzare la tecnologia Windows Hello con facilità.

Sul nuovo ExpertBook B9 poi, la tecnologia Adaptive Lock consente di bloccare automaticamente il laptop non appena l’utente si allontana dalla postazione di lavoro , il tutto grazie alla presenza di una fotocamera a infrarossi e un sensore di prossimità intelligente per un rapido riconoscimento biometrico del viso.

I notebook professionali e l’importanza dei rivenditori

Massimo Merici ha voluto rimarcare l’importanza dei rivenditori ufficiali, in particolare nei confronti del mercato business e dei professionisti. Un’opinione che ci sentiamo di condividere pienamente: il mondo imprenditoriale si aspetta senza dubbio attenzioni dedicate e specializzate.

Offrire questo livello di servizio viene certamente percepito come un fattore qualificante. Il manager ci ha rivelato che 10 dei 49 rivenditori autorizzati potranno offrire assistenza tecnica diretta ai propri clienti.

Un ulteriore passo per garantire il miglior servizio possibile di customer service. Inoltre, questa scelta di Asus contribuisce a ridurre il fermo macchina dei clienti, altro parametro certo molto apprezzato da chi utilizzi un laptop a scopo professionale.

Massimo Merici
Massimo Merici

Asus, l’Italia fra i paesi pionieri nel mondo occidentale

I risultati raggiunti da Asus in Italia sono fra i migliori in Europa e nel mondo occidentale in genere. I tassi di crescita particolarmente elevati, secondo il manager, sono in parte attribuibili al notevole ritardo accumulato dal nostro paese negli anni passati sul fronte della trasformazione digitale.

Recuperando il distacco dai paesi leader, le organizzazioni italiane di ogni genere hanno fatto molti investimenti in nuovi strumenti, PC e laptop su tutti.

Asus, racconta Merici, ha saputo sfruttare con molti clienti la grande popolarità ottenuta con la rinomata gamma consumer.

Il prestigio di cui gode la società è senza dubbio elevato: un brand come RoG (Republic of Gamer) è per milioni di utenti nel mondo vero simbolo di performance e qualità senza compromessi.

A riprova della fiducia che Asus ripone verso il mercato italiano, è proprio qui che verrà sperimentata una nuova funzionalità messa a disposizione dei reseller certificati. Si tratta di un configuratore per i laptop professionali: permetterà ai rivenditori di proporre portatili anche in configurazione non standard ai clienti.

L’utente potrà quindi avere il laptop tailor-made che cercava, e dovrà solo attendere circa un mese per la produzione personalizzata del device. Siamo certi che questo sforzo di Asus sarà ben accolto dal mercato.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php