Home Mercato Da Consip tre nuove convenzioni per 145 milioni di euro

Da Consip tre nuove convenzioni per 145 milioni di euro

Consip ha comunicato di aver aggiudicato tre nuove convenzioni per rinnovare l’offerta alle pubbliche amministrazioni di Pc portatili, Pc desktop e workstation, Stampanti.
Il valore dei contratti aggiudicati è pari a 145 milioni di euro (in allegato la lista degli aggiudicatari per ciascuna iniziativa).

L’iniziativa Pc portatili – suddivisa in 2 lotti – va a rafforzare l’offerta per facilitare il “lavoro agile” nella PA, mettendo a disposizione 35mila personal computer portatili di diverse tipologie (bassa mobilità e alta/altissima mobilità) inclusi servizi di predisposizione, consegna e installazione, call center, assistenza e manutenzione.
La convenzione – aggiudicata con un ribasso medio di oltre il 30% – è già attiva per entrambi i lotti e avrà una durata di 12 mesi.

L’iniziativa Pc desktop e workstation– suddivisa in 6 lotti – mette a disposizione 174000 personal computer desktop di diverse tipologie (ultracompatti, small form factor, tower o all in one) dotati di software di base, oltre a 26mila workstation grafiche e 15mila monitor ad alte prestazioni (tra 27” e 32”) e include anche servizi di consegna, installazione, assistenza e manutenzione, call center. La convenzione – aggiudicata con ribassi tra il 41% e il 65% – sarà attivata entro febbraio e avrà una durata di 12 mesi.

L’iniziativa Stampanti di Consip – suddivisa in 5 lotti – offre 100000 apparecchiature di diverse tipologie (stampanti ad uso personale, di rete e apparecchiature multifunzione, in bianco e nero e a colori, con formati di stampa A4 e A3) inclusi servizi di consegna, installazione e affiancamento, assistenza remota e locale, gestione e manutenzione, call center. La convenzione – aggiudicata con ribassi tra il 12% e il 57% – sarà disponibile entro marzo e avrà durata di 16 mesi.

Tutte le apparecchiature aggiudicate dalla centrale acquisti della pubblica amministrazione italiana hanno un basso impatto ambientale, in termini di ridotti consumi elettrici (nelle convenzioni Pc introdotta per la prima volta la valutazione triennale del consumo), riciclo (fornitura di materiali di consumo “rigenerati”) e gestione dei rifiuti (le convenzioni Pc desktop e Stampanti includono nel prezzo il ritiro e lo smaltimento delle apparecchiature usate e dei materiali di consumo esausti)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php