Home Apple Con iOS 14.5, iPhone si sblocca con Apple Watch e supporta AirTag

Con iOS 14.5, iPhone si sblocca con Apple Watch e supporta AirTag

Apple ha rilasciato l’atteso aggiornamento software per iPhone: iOS 14.5 introduce fix e correzioni di problemi, ma anche tante nuove funzioni interessanti.

Innanzitutto, ora c’è la possibilità di sbloccare iPhone con Apple Watch. Quando si prova a utilizzare Face ID indossando una mascherina, ha sottolineato Apple, ora l’utente può sbloccare iPhone X e modelli successivi con Apple Watch Series 3 e successivi.

Apple Watch, per utilizzare questa funzione, deve eseguire almeno la versione del software watchOS 7.4, aggiornamento rilasciato da Apple contestualmente ad iOS 14.5.

Come era da attendersi, con iOS 14.5 arriva poi su iPhone il supporto per AirTag, il tracker lanciato da Apple al suo evento speciale di primavera.

L’opzione Individuazione esatta utilizza feedback visivi, sonori e aptici per aiutare l’utente a individuare un AirTag nelle vicinanze utilizzando la banda ultralarga fornita dal chip U1 sui modelli di iPhone 11 e 12.

iOS iPhone

Gli AirTag possono essere inoltre localizzati riproducendo un suono tramite l’altoparlante integrato nel tracker e la rete Dov’è di Apple, costruita sulla base di centinaia di milioni di dispositivi, può aiutare a trovare un AirTag quando è stato perso e non si trova nelle vicinanze.

In questo caso, la Modalità smarrito avvisa l’utente quando il suo AirTag viene ritrovato: è anche possibile specificare un numero telefonico a cui farci contattare in caso venga ritrovato un oggetto smarrito di nostra proprietà.

Un’altra novità attesa, e di cui molto si è discusso nell’ultimo periodo, riguarda la privacy.

iOS iPhone

L’aggiornamento software iOS 14.5 introduce una funzionalità su cui Apple è al lavoro da tempo: la possibilità da parte dell’utente di controllare quali app possono tracciare la sua attività su app di altre aziende e siti web per gli annunci pubblicitari o la condivisione dei dati con i gestori di informazioni.

La funzione App Tracking Transparency richiede che le app ottengano il permesso dell’utente prima di tracciare i dati attraverso app o siti web di proprietà di altre aziende. Le app possono chiedere il permesso agli utenti e, nelle Impostazioni, gli utenti saranno in grado di vedere quali app hanno richiesto il permesso di tracciare in modo da poter modificare la loro scelta in qualsiasi momento.

Anche per Siri, l’assistente vocale dei sistemi Apple, ci sono importanti update. Siri ora annuncia le chiamate in entrata, specificando anche chi sta chiamando, con gli auricolari AirPods o le cuffie Beats compatibili, in modo che l’utente possa rispondere direttamente e senza dover usare le mani.

Con iOS 14.5 è anche possibile effettuare le chiamate FaceTime di gruppo chiedendo a Siri di chiamare un elenco di contatti o il nome di un gruppo da Messaggi con FaceTime. Inoltre, è possibile ora chiedere a Siri di chiamare i contatti di emergenza.

Per gli utenti che usano la lingua inglese, con iOS 14.5 Siri non ha più una voce predefinita. Gli utenti possono scegliere la voce quando impostano per la prima volta il loro dispositivo e selezionare tra opzioni di voce diverse. Queste nuove voci di Siri utilizzano la tecnologia Neural Text to Speech per un suono più naturale.

iOS iPhone

Tra le altre novità, c’è il redesign e nuove funzioni dell’app Podcast, miglioramenti al supporto 5G, nuove opzioni in Mappe e Promemoria e altro ancora.

Oltre alle nuove funzioni e al miglioramento di iOS e delle sue app, l’aggiornamento introduce come di consueto anche importanti contenuti di sicurezza per iPhone.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php