Home Prodotti Storage Come Western Digital aiuta a sbloccare il potenziale dei dati

Come Western Digital aiuta a sbloccare il potenziale dei dati

All’evento What’s Next Western Digital Event di San Francisco, Western Digital ha illustrato la propria missione di sbloccare il potenziale dei dati, rendendo disponibile tutto il loro valore.

Nei keynote tenuti dai manager dell’azienda, Western Digital ha anche svelato le sue ultime innovazioni HDD e Flash per aiutare gli utenti finali e le aziende a migliorare e velocizzare i flussi di lavoro.

Tra le novità, Western Digital ha annunciato di essere nella fase di test dei nuovi SSD Ultrastar NVMe PCIe 4.0 per i clienti hyperscale. Basati su potenti capacità di integrazione verticale, questi nuovi SSD sono progettati appositamente per fornire prestazioni su larga scala, riducendo al contempo il TCO per le implementazioni di cloud pubblico.

Oggi – ha sottolineato l’azienda –, le infrastrutture cloud sono sempre più disaggregate e possono fornire sempre maggiore flessibilità, scalabilità e capacità di predizione in ottica di offerta as-a-service.

La disaggregazione dello storage dall’elaborazione dei dati consente inoltre di prevedere un nuovo segmento di SSD NVMe per data center ad alta capacità che migliorano l’utilizzo dello storage e aumentano la densità dei rack dei data center per ambienti virtualizzati e multi-tenant.

Gli SSD per il cloud

Che si tratti della trasformazione digitale in corso verso il cloud o del semplice storage per le grandi quantità di nuovi dati generati dall’IoT, i nuovi SSD Ultrastar NVMe PCIe 4.0 sono progettati per accelerare l’implementazione dei servizi cloud e la scalabilità del data center.

La nuova famiglia di SSD NVMe Ultrastar DC SN650 include un fattore di forma da 2,5 pollici per l’infrastruttura tradizionale e quello più sottile E.1L ruler, entrambi con capacità fino a 15,36 TB, NAND TLC BiCS5 3D di nuova generazione e interfaccia PCIe 4.0.

Gli SSD Ultrastar DC SN650 NVMe migliorano l’utilizzo delle risorse di storage, aumentando il numero di host virtualizzati per SSD e consolidando set di dati applicativi più grandi.

Questi set di dati per l’analisi dei big data e AI/ML traggono vantaggio anche dal passaggio a capacità più elevate, sbloccando una bassa latenza e un throughput più elevato dell’SSD DC SN650 NVMe, che si traduce in un time-to-insight più rapido e in analisi in tempo reale.

Western Digital

Il fattore di forma più sottile E1.L aumenta significativamente la densità di storage del rack, riducendo così il TCO e migliorando al contempo la gestibilità, la manutenzione e l’efficienza dello storage. Il DC SN650 E1.L NVMe SSD è conforme alla specifica OCP Cloud 1.0a.

Western Digital ha annunciato che sta ora campionando le unità Ultrastar DC SN650 e prevede di iniziare la diffusione sul mercato nella seconda metà del 2022.

In occasione del What’s Next Western Digital Event, sempre per il cloud, l’azienda ha annunciato la fase di invio di sample ad alcuni selezionati clienti cloud hyperscale delle sue nuove unità HDD SMR da 22TB e 26TB.

Gli HDD che riducono il TCO per i clienti cloud hyperscale

Le nuove unità HDD SMR da 22TB e 26TB, ha sottolineato Western Digital, contribuiscono a rafforzare la leadership dell’azienda in termini di  densità areale e a offrire maggior valore ai propri clienti attraverso la riduzione del TCO.

Grazie alla esclusiva tecnologia OptiNAND, l’energy-assisted PMR (ePMR), il triple-stage actuator (TSA), HelioSeal e ora le tecnologie UltraSMR, Western Digital intende rafforzare il suo primato nel settore degli HDD e sta lavorando per fornire una capacità superiore ai 30 TB con tecnologia ePMR.

L’unità CMR HDD da 22TB include OptiNAND per offrire il massimo di densità areale su una piattaforma HelioSeal matura da 2,2TB/piatto con dieci dischi.

Grazie alla combinazione di OptiNAND con un firmware proprietario che sfrutta i progressi hardware a livello di sistema degli HDD, la nuova tecnologia UltraSMR di Western Digital introduce la codifica di grandi blocchi insieme a un algoritmo avanzato di correzione degli errori che aumenta le tracce per pollice (TPI) per consentire una maggiore capacità.

Western Digital

Il risultato è la nuova unità Ultrastar DC HC670 UltraSMR HDD da 26TB che offre 2,6TB per piatto, garantendo il 18% di capacità in più ai clienti cloud che ottimizzano i loro stack per sfruttare i vantaggi dell’SMR.

I provider di servizi cloud considerano sempre più spesso l’SMR nelle loro strategie di evoluzione dei data center: la capacità da 26TB rappresenta un punto di svolta per accelerare l’adozione, mette in evidenza l’azienda.

Queste unità HDD includono anche la funzione di protezione dei dati della cache di scrittura ArmorCache, che offre ai clienti le prestazioni di abilitazione della cache di scrittura (WCE) combinate con la protezione dei dati di disabilitazione della cache di scrittura (WCD), per una maggiore protezione dei dati o resilienza nel caso di uno spegnimento di emergenza (EPO).

Protezione dei dati e prestazioni

Questa funzione di protezione dei dati della cache in scrittura offre agli utenti prestazioni e protezione dei dati, indipendentemente dalla modalità selezionata. OptiNAND permette alle unità di aumentare significativamente le prestazioni anche in modalità WCD, che è massimo nelle scritture casuali con trasferimenti a blocchi più grandi.

Alle comuni lunghezze di trasferimento delle applicazioni HDD di 256 KB o superiori, IOPS e throughput migliorano di oltre il 40% rispetto a unità non OptiNAND – afferma Western Digital –, con un miglioramento di picco di oltre l’80% a una lunghezza di trasferimento di 1 MB.

Le unità Ultrastar DC HC570 HDD da 22TB e il nuovo Ultrastar DC HC670 UltraSMR HDD da 26TB sono in fase di test presso alcuni clienti hyperscale. Nell’estate 2022, l’unità DC HC570 HDD inizierà ad essere disponibile per il canale e l’unità UltraSMR HDD per un gruppo selezionato di clienti.

Western Digital

A partire dall’estate – ha inoltre annunciato Western Digital –, i JBOD Ultrastar Data60 e Data102 avranno in dotazione le nuove unità CMR Ultrastar HDD da 22TB, definendo la più alta densità di storage del settore in una piattaforma completamente ottimizzata per una maggiore durata e affidabilità dei dati per lo storage software-defined.

Estendendo le innovative tecnologie OptiNAND al proprio portafoglio di soluzioni HDD, Western Digital fornirà anche unità WD Purple Pro HDD da 22TB per la videosorveglianza smart, WD Red Pro HDD per soluzioni NASWD Gold HDD per system integrator e rivenditori che si rivolgono al mondo enterprise e PMI. Queste unità saranno disponibili a partire dall’estate.

Western Digital ha poi presentato anche le ultime innovazioni tecnologiche dei propri marchi SanDisk e SanDisk Professional, tra cui un ecosistema SSD modulare e le schede di memoria SD UHS-I e microSD più veloci, progettate per supportare professionisti e creativi.

SanDisk Professional PRO-BLADE

L’ecosistema SSD modulare SanDisk Professional PRO-BLADE annunciato da Western Digital è una soluzione di archiviazione innovativa e premium.

Progettato per soddisfare la necessità di più dispositivi di archiviazione portatili superveloci per acquisire, modificare e copiare rapidamente grandi volumi di contenuti ad alta risoluzione, il potente ecosistema PRO-BLADE consente agli utenti di sostituire facilmente i mags PRO-BLADE SSD leggeri e ad alta capacità in modo da poter trasportare terabyte di storage senza sovraccarico.

Il versatile ecosistema SSD modulare PRO-BLADE è progettato per trasformare l’intero flusso di lavoro con capacità scalabile, che consente di risparmiare tempo sul set e in studio.

Western Digital

L’ecosistema di SSD modulari SanDisk Professional PRO-BLADE offre in primo luogo PRO-BLADE SSD Mag, un versatile mag SSD NVMe che alimenta l’ecosistema SSD modulare.

PRO-BLADE SSD Mag consente agli utenti di scalare lo spazio di archiviazione di cui hanno bisogno in un istante, sia in studio che in esterno.

Caricando il mag PRO-BLADE SSD nell’enclosure portatile PRO-BLADE Transport, gli utenti possono creare un potente SSD portatile. Caricando fino a quattro supporti SSD nel veloce enclosure desktop PRO-BLADE Station, gli utenti possono creare un flusso di lavoro multimediale estremamente versatile.

Il mag SSD PRO-BLADE è pronto per essere utilizzato in qualsiasi luogo, sopportando fino a 3 m di caduta e oltre 1800 Kg di resistenza allo schiacciamento per una completa affidabilità in movimento.

Il mag PRO-BLADE SSD – ha annunciato Western Digital – sarà disponibile in Italia in versione da 1TB (220,99 euro), 2TB (372,99 euro) e 4TB (721,99 euro). L’azienda prevede che sarà sul mercato a giugno 2022.

Pro-Blade Transport e Station

L’enclosure SSD portatile PRO-BLADE Transport è un SSD portatile e modulare premium per una veloce scalabilità del flusso di lavoro.

È possibile abbinare più supporti leggeri SSD PRO-BLADE all’enclosure portatile USB-C (20 Gbps) PRO-BLADE Transport e ottenere velocità di lettura e scrittura fino a 2000 MB/s. Il dispositivo PRO-BLADE Transport consente agli utenti di sostituire facilmente i mags PRO-BLADE SSD in modo da poter trasportare terabyte di spazio di archiviazione senza doversi sovraccaricare di un peso eccessivo.

È possibile inoltre collegare l’enclosure PRO-BLADE Transport a una fotocamera compatibile Usb-C per la registrazione ad alta risoluzione direttamente sul mag PRO-BLADE SSD caricato. Basta passare da un mags SSD all’altro per continuare il lavoro senza interruzioni.

L’enclosure SSD portatile PRO-BLADE Transport sarà disponibile in Italia nelle versioni 0TB (80,99 euro), 1TB (290,99 euro), 2TB (442,99 euro) e 4TB (790,99 euro) e si prevede che sarà sul mercato a giugno 2022.

Western Digital

Enclosure SSD desktop PRO-BLADE Station è ottimizzato per i professionisti che hanno necessità di acquisire, copiare e modificare molto rapidamente i propri contenuti.

Il sistema desktop PRO-BLADE Station consente di caricare fino a quattro mag PRO-BLADE SSD contemporaneamente, creando un potente dispositivo SSD Thunderbolt.

L’enclosure SSD desktop utilizza un’interfaccia Thunderbolt 3 (40 Gbps) in modo da poter caricare e scambiare fino a quattro mag PRO-BLADE SSD ad alta capacità contemporaneamente per l’offload simultaneo, l’editing 4K/8K/12K in tempo reale e copie superveloci.

PRO-BLADE Station – sottolinea Western Digital – consente ai professionisti di affrontare i carichi di lavoro più impegnativi con una workstation SSD eccezionalmente modulare e scalabile che potenzia la creatività.

L’enclosure SSD desktop PRO-BLADE Station sarà disponibile sul mercato statunitense alla fine del 2022; i prezzi saranno annunciati in concomitanza con la disponibilità.

I prodotti PRO-BLADE Modular SSD Ecosystem – ha affermato l’azienda – si potranno acquistare presso rivenditori selezionati e sul Western Digital Store.

Card SanDisk Extreme PRO

All’evento What’s Next Western Digital, l’azienda ha annunciato inoltre di aver raggiunto velocità di lettura UHS-I da record – ora fino a 200 MB/s – sulla linea di card SanDisk Extreme PRO, grazie alla tecnologia proprietaria SanDisk QuickFlow.

Abbinate al nuovo dispositivo SanDisk Professional Pro-Reader SD e microSD, le schede offrono velocità senza pari che consentono ai creativi di scaricare rapidamente i propri contenuti con un’efficienza che consente di risparmiare tempo e lavoro.

Western Digital

Le nuove schede SanDisk Extreme PRO UHS-I SD e microSD dovrebbero essere disponibili a giugno 2022.

Il costo della scheda SD SanDisk Extreme PRO UHS-I sul Western Digital Store parte da 36,99 euro per la versione da 64 GB, così come il prezzo della scheda microSD SanDisk Extreme PRO UHS-I.

La disponibilità di SanDisk Professional Pro-Reader SD e microSD è prevista da giugno 2022 al costo di 63,99 euro.

Leggi tutti i nostri articoli su Western Digital

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php