Home Digitale Come l’automazione con i robot renderà più efficienti i data center

Come l’automazione con i robot renderà più efficienti i data center

Secondo una recente analisi di Gartner, entro il 2025 la metà dei data center cloud impiegherà robot avanzati con capacità di intelligenza artificiale e machine learning, con un conseguente aumento del 30% dell’efficienza operativa.

La maggior parte del lavoro che si svolge in un data center è noioso, complesso e ripetitivo, ha sottolineato Gartner. E i robot sono ideali per i task di natura tediosa e ripetitiva tipici dei data center.

Tra gli esempi di attività di questo tipo ci sono: il capacity planning, il rightsizing degli ambienti di macchine virtuali e container o il garantire un uso efficiente delle risorse per evitare il cosiddetto “cloud waste” per le imprese e i loro clienti.

Queste sono tutte aree in cui i robot eccellono. Per cui – hanno messo in evidenza gli analisti di Gartner – i data center sono un settore ideale in cui abbinare robot e intelligenza artificiale per fornire un ambiente più sicuro, accurato ed efficiente, che richiede molto meno intervento umano.

Gartner

Secondo Gartner, sono quattro le aree in cui i robot avranno il maggior impatto sull’automazione dei data center nei prossimi cinque anni

La prima riguarda gli aggiornamenti e la manutenzione dei server. Una volta che i server sono andati in phase out, il compito di smantellare e distruggere i drive può essere svolto in modo più rapido ed efficiente dai robot industriali rispetto agli esseri umani.

Questo è particolarmente vero per le aziende che conducono aggiornamenti di massa frequentemente, per esempio i cloud provider.

Poi, il monitoraggio. Le sonde dei sensori dei robot forniscono dati molto più granulari sulla temperatura dei rack dei server, senza la necessità di installare alcun hardware fisico invasivo.

I robot usati per il monitoraggio remoto possono anche essere utilizzati per raccogliere altri dati, come suoni e immagini per rilevare eventuali irregolarità.

La terza area è la sicurezza del data center. Mantenere una struttura di data center digitalmente e fisicamente sicura – ha sottolineato Gartner – è una priorità assoluta per tutte le aziende di data center.

I robot sono in grado di fornire un livello di sicurezza fisica attraverso una serie di capacità diverse, tra cui il controllo della temperatura umana tramite sensori di calore o il riconoscimento delle targhe per le strutture di parcheggio.

Infine, intelligenza artificiale e machine learning nelle operazioni cloud. Insieme ai robot, la moderna tecnologia abilitata da intelligenza artificiale e machine learning permette il monitoraggio e la gestione dei processi IT nel data center.

Gli utenti di questa tecnologia, come i site reliability engineer, sono in grado di interagire e comunicare con la piattaforma attraverso il linguaggio naturale. E queste piattaforme sono in grado di imparare dalle situazioni passate per migliorare l’efficienza nelle istanze future.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php