Home Come funziona il ripristino finestre di macOS

Come funziona il ripristino finestre di macOS

In diversi sistemi operativi, Windows in primo luogo, la chiusura di un’applicazione coincide con la chiusura di tutte le sue finestre. Questo significa che al lancio successivo dell’applicazione, questa non riaprirà le finestre che aveva attive al momento della sua terminazione. In macOS la gran parte delle applicazioni può invece essere attiva anche se le sue finestre sono state tutte chiuse e, viceversa, la si può terminare anche con alcune finestre aperte. L’applicazione chiede se salvare o meno eventuali modifiche ai documenti aperti, ma poi comunque si chiude.

Lo stato dell’applicazione al successivo riavvio – ossia quali finestre avrà aperte – dipende da come l’abbiamo impostata per quanto riguarda il ripristino finestre. Le opzioni possibili sono diverse, come ci sono vari modi per scegliere comportamenti “alternativi”.

Il comportamento standard

preferenze-finestreLa gestione del ripristino finestre è demandata principalmente a una opzione delle Preferenze di Sistema. Nel pannello Generali, verso il basso, appaiono le opzioni Chiedi di mantenere le modifiche alla chiusura dei documenti e Chiudi le finestre quando esci da un’app. L’opzione che ci interessa è la seconda: se la attiviamo, come è spiegato immediatamente sotto, le applicazioni “dimenticheranno” quali documenti e finestre avevano aperti al momento della terminazione e si riapriranno in uno stato “pulito”.

Per default questa opzione è disattivata. Il comportamento standard di macOS è quindi l’opposto: riaprendo un’applicazione la troveremo nello stato esattamente identico a quando l’abbiamo chiusa. Di per sé è comodo, ma non è il massimo della privacy.

La chiusura una tantum

safariMantenere macOS nella sua impostazione standard, in cui le applicazioni “ricordano” le finestre e i documenti aperti, può essere indicato per chi vuole essere sicuro di poter riprendere il lavoro dove l’ha lasciato. Possiamo però mantenere l’impostazione di default del ripristino finestre e occasionalmente indicare a un’applicazione di chiuderle automaticamente tutte quando ne usciamo.

Lo si fa con il classico comando Applicazione > Esci da. Basta tenere premuto il tasto Alt prima di dare il comando, che così diventa Esci e chiudi tutte le finestre. Non avendo mantenuto finestre aperte alla terminazione, l’applicazione non ne avrà nessuna da aprire al riavvio successivo.

La stessa cosa si può fare anche all’avvio dell’applicazione. Facciamo doppio clic sulla sua icona (o clic singolo se è nel Dock) tenendo premuto il tasto Maiuscole e il software si aprirà anche in questo caso in uno stato “pulito”.

Le modifiche da Terminale

terminale-finestreCome per qualsiasi aspetto della “vita” di macOS, anche il ripristino finestre si può modificare da Terminale in un modo più preciso che non attraverso le Preferenze di Sistema. In questo caso possiamo differenziare il comportamento dell’opzione di ripristino in base alla singola applicazione, attivandola o meno.

Lasciamo l’opzione nella sua impostazione di default. Poi, per quelle determinate applicazioni che non vogliamo riaprano le finestre al riavvio, diamo il comando da Terminale

defaults write [identificativo] NSQuitAlwaysKeepsWindows -bool false

ad esempio, per Safari scriveremo

defaults write com.apple.Safari NSQuitAlwaysKeepsWindows -bool false

Come al solito, ridare il comando terminandolo con true invece che con false ripristina l’impostazione precedente indicando all’applicazione di ricordarsi sempre le finestre aperte alla sua terminazione. Attenzione: quello che impostiamo via Terminale ha la precedenza sulla impostazione generale delle Preferenze di Sistema, quindi ricordiamo che le applicazioni su cui interveniamo da linea di comando sono da allora in poi “slegate” da questa opzione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php