Home Cloud Come Aws accelera la ricerca sull’ambiente con big data e cloud

Come Aws accelera la ricerca sull’ambiente con big data e cloud

Amazon Sustainability Data Initiative (ASDI) è un programma di Aws che cerca di accelerare la ricerca e l’innovazione in materia di sostenibilità attraverso il cloud e i big data.

Amazon Web Services si è data l’obiettivo di alimentare le sue operazioni con il 100% di energia rinnovabile entro il 2025. Amazon Sustainability Data Initiative è una delle iniziative che Aws porta avanti per supportare il connubio tra sostenibilità e cloud.

In concreto, Amazon Sustainability Data Initiative lo fa riducendo al minimo i costi e i tempi necessari per acquisire e analizzare grandi dataset sulla sostenibilità.

ASDI supporta gli innovatori e i ricercatori che si occupano di temi ambientali con i dati, gli strumenti e le competenze tecniche di cui hanno bisogno per portare la sostenibilità al livello successivo.

Attualmente la Amazon Sustainability Data Initiative collabora con organizzazioni scientifiche come NOAA, NASA, il Met Office del Regno Unito e il governo del Queensland per identificare, ospitare e distribuire set di dati chiave sul Cloud AWS.

Tra questi dataset sono compresi: le osservazioni meteorologiche, le previsioni del tempo, i dati delle proiezioni climatiche, le immagini satellitari, i dati idrologici, quelli sulla qualità dell’aria e i dati sulle previsioni oceaniche. Questi set di dati sono pubblicamente disponibili per chiunque.

Amazon Sustainability Data Initiative AWS

Ad esempio, attraverso la collaborazione con la National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) e il suo Big Data Program (BDP), ASDI mette a disposizione petabyte di dati relativi agli oceani, conservati su Aws per aiutare a mappare, monitorare e gestire le risorse oceaniche.

La collaborazione nata grazie al programma Aws Open Data Sponsorship, ospita dati critici su Amazon Web Services, copre i costi di storage e di uscita per la qualificazione dei set di dati e consente allo stesso tempo ai fornitori di dati di mantenere il controllo completo e la proprietà dei propri dati ospitati su Aws.

Le acque del mondo sono in gran parte sconosciute, con vaste aree non ancora mappate. Solo il 46% delle acque oceaniche, costiere e dei Grandi Laghi degli Stati Uniti è stato mappato secondo gli standard moderni.

Colmare queste lacune è vitale per la salute umana e marina, la navigazione sicura e per la sicurezza nazionale. Rendere le informazioni oceanografiche esistenti più accessibili agli utenti può, oltre a generare nuovi dati, migliorare il processo decisionale, la sicurezza in mare, ottimizzare le rotte e far risparmiare carburante.

I dati oceanici NOAA attualmente ospitati su Aws, ha spiegato Amazon, includono il Crowdsourced Bathymetry e il NOAA National Bathymetric Source Data. Questi set di dati supportano la creazione di carte nautiche di nuova generazione, sostengono l’evoluzione della scienza relativa agli oceani, soddisfano le esigenze dell’industria e si assicurano il rispetto delle normative.

Un altro set di dati ospitato su Aws è il NOAA World Ocean Database (WOD), il più grande storico di profili oceanici del sottosuolo con formattazione uniforme e controllo qualità. Questo set di dati aggrega variabili oceaniche globali, tra cui temperatura, salinità, ossigeno, sostanze nutritive e molto altro. Inoltre, contribuisce allo studio e alla comprensione del cambiamento dello stato fisico e chimico dell’oceano.

NOAA BDP e ASDI includono previsioni oceaniche e informazioni che aiutano i marinai a navigare in sicurezza nelle acque locali. Il nowcast operativo (analisi delle condizioni quasi attuali) e le indicazioni previsionali, fino a 48 ore, sono disponibili su Aws e forniscono accesso a parametri come il livello, la temperatura, la salinità e le correnti dell’acqua.

Ad esempio, il NOAA Global Extratropical Surge and Tide Operational Forecast System (Global ESTOFS) offre agli utenti i nowcast e le previsioni delle condizioni del livello dell’acqua per l’intero globo.

Oltre a lavorare con agenzie governative, mette in evidenza Aws, ASDI collabora anche con il mondo accademico, organizzazioni non governative (ONG) e aziende private per rendere i dati relativi agli oceani più accessibili.

Attraverso il Farallon Institute, il set di dati sulla temperatura della superficie del mare (SST) multiscala ad altissima risoluzione (MUR, Multi-Scale Ultra High Resolution) è ora accessibile su Aws.

Si tratta di un set di dati sulla temperatura della superficie del mare (SST, Sea Surface Temperature) di un chilometro globale, gap-free, a griglia e giornaliero. Questo set è stato creato unendo diverse misurazioni della temperatura della superficie del mare derivate da satellite. L’SST è un indicatore che rileva la tendenza al riscaldamento ed è fondamentale per lo studio dei cambiamenti climatici.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php