Collaborazione a sorpresa nei servizi fra Hp e Sun

Le due rivali storiche hanno trovato un punto di convergenza nell’evolutivo mercato dei data center. In particolare, il prodotto di system management OpenView girerà sul sistema operativo Solaris 8.

Anche fra acerrimi nemici, ogni tanto vale la pena collaborare. È il messaggio che trasmettono Hewlett-Packard e Sun, per una volta decise a fare fronte comune per affrontare meglio il mercato degli Internet data center. Le due aziende uniranno alcune attività di sviluppo per assicurare la compatibilità fra la suite di system management Hp OpenView e il sistema operativo Solaris. Hp, inoltre, aggiungerà al proprio prodotto tool di monitoraggio eventi e prestazioni, all'interno del programma Sun One (Open Network Environment, architettura di servizi Web lanciata nello scorso febbraio. L'accordo dovrebbe dare visibilità reciproca alle due realtà, poiché la suite di Hp ha guadagnato credibilità in ambienti come la colocation e l'hosting Webo o di applicazioni database, ma, allo stesso tempo, il costruttore si garantisce un accesso agli utenti dei server Sun ivi compresi i più recenti Starcat.
I clienti aziendali stanno spostando la propria domanda legata ai data center verso produttori di tipo tradizionale, dopo aver intrapreso l'avventura con aziende dell'era dotcom, oggi in difficoltà (come Exodus, finita in amministrazione controllata). Qui si indirizzerà la proposta di servizi di Hp e Sun. Le due aziende hanno già collaborato su questo fronte, tant'è che OpenView è certificato per ambienti Solaris e che il tool di network management Sun Management Center è stato integrato nell'ambiente Hp. La casa di Palo Alto è anche membro Isv per le soluzioni iPlanet e partecipa al programma iForce di Sun.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome