Il codice sorgente di Solaris rimane aperto

Sun fa marcia indietro e ribadisce la libertà di accesso al codice sorgente di Solaris.

Sun Microsystems ha fatto marcia indietro in merito alla decisione di bloccare il permesso dell'analisi del proprio sistema operativo Solaris. Quando Sun rilasciò Solaris 8, a gennaio dello scorso anno, la società provò a sfruttare qualche energia del movimento open source, annunciando che ognuno poteva esaminare, sebbene non cambiare, il codice sorgente di Solaris. Anche se la mossa non garantiva alla gente il diritto di modificare e ridistribuire il software, come nel caso di Linux, si trattò di un passo decisamente più prossimo all'apertura, rispetto alla dura policy portata avanti da Microsoft col codice proprietario. La scorsa settimana, comunque, Sun ha pubblicato una nota nella quale pianificava la cancellazione del Foundation Source Program, credendo che l'interesse sul programma fosse calato. Questa mossa ha dato l'avvio a numerose richieste di tenere vivo il programma e ora Sun si è ricreduta in merito alla decisione. Il programma è soprattutto dedicato alle società hardware e software che hanno la necessità di comprendere come lavora Solaris e, quindi, di configurare meglio i propri prodotti col sistema operativo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome