Home Cloud Cloud, come Upbound trasforma il modo di gestire le infrastrutture

Cloud, come Upbound trasforma il modo di gestire le infrastrutture

Upbound è una società focalizzata sull’open source e sulle tecnologie cloud, la cui mission è quella di abilitare una nuova era nella gestione dell’infrastruttura.

Una nuova era – sottolinea l’azienda – che sia automatizzata, affidabile, efficiente e che permetta ai team applicativi di accelerare l’innovazione consegnando il software più velocemente.

La Universal Cloud Platform di Upbound consente di gestire l’infrastruttura, eliminare i configuration drift e dare agli sviluppatori la possibilità di sfruttare la flessibilità dell’approccio self-service.

Con la sua Universal Cloud Platform, Upbound vuole trasformare il modo in cui i platform team forniscono infrastrutture e applicazioni self-service in ambienti dinamici e nativi del cloud utilizzando l’API Kubernetes.

Cloud Upbound

Upbound Universal Crossplane è una distribuzione downstream open source di Crossplane costruita pensando alla produttività degli sviluppatori e alla prontezza delle imprese.

Crossplane, a sua volta, è un progetto open source community-driven che offre ai team un’API universale per affrontare e gestire qualsiasi infrastruttura o servizio di qualsiasi fornitore cloud.

Una piattaforma universale per il cloud

Upbound è una startup nata quattro anni fa perché i suoi fondatori – hanno spiegato loro stessi sul sito della società – hanno scorto tre tendenze che si stavano diffondendo nel panorama del cloud computing.

In primo luogo, non ci sarebbe stato “un unico vincitore” nel cloud e i clienti avrebbero scelto i migliori servizi su cui costruire indipendentemente da chi li vendeva.

La crescita fenomenale di Microsoft Azure e Google Cloud, insieme ai successi di Snowflake, Databricks, Confluent, Elastic, Mongo e altri, secondo il team di Upbound sono segnali evidenti di questa tendenza: il mercato del cloud si sta rapidamente spostando verso l’integrazione orizzontale.

In secondo luogo, il parere di Upbound è che le organizzazioni stiano rapidamente assumendo SRE e ingegneri DevOps per formare “team di piattaforma” specializzati, incaricati di consentire agli sviluppatori di applicazioni di trarre vantaggio dalla diversità dei servizi e delle infrastrutture cloud sotto il loro controllo.

Cloud Upbound

Questi team affrontano diverse sfide nella gestione della complessità e stanno effettivamente operando una moderna piattaforma cloud interna con un tooling IaC legacy, chatop, ticketop, script e flussi di lavoro umani.

Il terzo punto evidenziato da Upbound è che, benché Kubernetes sia diventato l’orchestratore di container de-facto, se ha un’applicabilità più ampia.

Kubernetes ha democratizzato la teoria del controllo, con il suo control plane che offre un’API intuitiva e ben progettata per gestire dichiarativamente e riconciliare continuamente le risorse.

L’approccio Kubernetes-first alla gestione dell’infrastruttura è quello che i team di piattaforma preferiscono ed è diventato un prerequisito per l’adozione di nuove tecnologie e prodotti.

Crossplane, il control plane per le architetture cloud

Crossplane – sottolinea Upbound – vive all’intersezione di queste tre tendenze.

Crossplane

È un progetto open source guidato dalla comunità che dà ai team di piattaforma innanzitutto un’API universale per indirizzare e gestire qualsiasi infrastruttura o servizio da qualsiasi fornitore.

Fornisce inoltre ai team la capacità di comporre risorse cloud personalizzate uniche per la loro organizzazione e di esporle come API della loro piattaforma.

Crossplane si basa sul control plane di Kubernetes e supporta l’ampio ecosistema di strumenti che lo circondano. Con Crossplane, i team di piattaforma possono consolidare tutti i carichi di lavoro intorno a progetti nativi del cloud e adottare moderne prassi di ingegneria guidate da GitOps.

Upbound ha lanciato Crossplane nel 2018 con l’intenzione di farlo diventare il punto di convergenza per il settore.

L’azienda ha poi donato Crossplane alla CNCF (Cloud Native Compute Foundation) al fine di creare un terreno neutrale per la collaborazione.

In meno di tre anni, Crossplane è emerso come l’Universal Control Plane per il cloud, e il primo progetto ad arrivare a una Universal API per il cloud.

Cloud Crossplane

Oggi, Crossplane viene implementato da centinaia di aziende e si trova al centro delle loro iniziative di modernizzazione digitale.

Per ciò che concerne Upbound, la società sottolinea che le principali piattaforme cloud – come Aws – sono costruite utilizzando un control plane supportato da funzioni a valore aggiunto come SDK, CLI, console e così via.

Le offerte commerciali di Upbound forniscono queste funzionalità e servizi per aiutare gli ingegneri di piattaforma a costruire piattaforme cloud con esperienze di ottimo livello per gli sviluppatori, in modo veloce.

Upbound Cloud ed Enterprise offrono alcune di queste funzionalità già oggi, con molte altre in arrivo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php