Home Digitale Cisco, nuove soluzioni per ottimizzare le operation di rete

Cisco, nuove soluzioni per ottimizzare le operation di rete

Cisco ha annunciato nuove soluzioni intent-based networking che permettono di ottimizzare il business e le operation di rete.

Poiché le organizzazioni si trovano ad affrontare sfide sempre più impegnative per offrire esperienze digitali coerenti e positive, Cisco continua ad innovare in ambito networking per far sì che i clienti siano connessi, produttivi e protetti.

Le nuove proposte, il cui scopo è semplificare l’automazione e fornire insight IT e di business, permetteranno ai team IT di essere agili, pur rimanendo in linea con gli obiettivi aziendali, aspetto mai così importante come nell’attuale scenario.

Cisco fornisce funzionalità di automazione avanzate per migliorare l’esperienza degli utenti e, allo stesso tempo, semplificare i processi a beneficio dell’IT e delle operation di rete. L’automazione è fondamentale per aumentare l’efficienza, per permettere ai team IT di diventare più flessibili e proattivi e per ridurre il tempo dedicato alla manutenzione della rete.

Le innovazioni nell’ambito dell’automazione includono Cisco SD-WAN, potenziata da Viptela che oggi offre sicurezza cloud-native grazie all’integrazione con Cisco Umbrella per fornire alle aziende protezione contro i principali attacchi web provenienti da soluzioni Saas e dall’accesso a Internet.

Cisco Umbrella offre un secure web gateway (SWG), sicurezza DNS-layer, firewall e funzionalità CASB (cloud access security broker) in un unico e integrato servizio cloud.  Grazie al provisioning automatizzato e al sistema di licenze semplificato, Cisco SD-WAN insieme a Cisco Umbrella, è veloce da implementare e facile da utilizzare e offre al contempo un’esperienza utente ottimizzata così come protezione completa.

La convergenza tra sicurezza e networking è un passo decisivo per i clienti che si stanno orientando verso un’architettura SASE. Altre innovazioni SD-WAN includono il supporto per le comunicazioni voce multicast e integrate e per le comunicazioni unificate.

cisco dna spaces

 

Inoltre, con Cisco User-Defined Networks lo staff IT è in grado di fornire all’utente il controllo della propria partizione della rete wireless attraverso Cisco DNA Center.

L’utente può controllare i propri dispositivi in sicurezza, così come decidere quale dispositivo può connettersi alla propria partizione di rete attraverso l’app User Defined Network.
Cisco sta fornendo analisi dettagliate dei dispositivi non monitorati in precedenza, permettendo all’IT di eseguire segmentazioni più efficienti e di gestire al meglio i dispositivi IoT.

La segmentazione della rete – ovvero l’atto di dividere la rete in piccolo parti per migliorare le prestazioni e la sicurezza –  è sempre stata un’attività particolarmente complessa, in particolare in ambienti con un ecosistema di endpoint IT diverso e in evoluzione.

Per eliminare tale complessità, Cisco ha presentato AI Endpoint Analytics. Con questa soluzione,  Cisco DNA Center è in grado di identificare gli endpoint precedentemente non conosciuti, quindi utilizzare varie fonti contestuali e l’intelligenza artificiale per raggrupparli in modo logico. Grazie a queste informazioni offerte da Cisco, l’IT può creare policy automatizzate e scalabili a favore delle operation.

Cisco DNA Center analizza I flussi di traffico tra i gruppi di endpoint per creare policy che possano essere usate come base per una corretta segmentazione.

Le attuali reti wireless forniscono un grande valore aggiunto, non solo grazie alle esperienze che abilitano, ma anche alle analisi dettagliate dei comportamenti che offrono. Cisco DNA Spaces, la piattaforma di servizi per la localizzazione indoor di Cisco, offre nuove funzionalità per fornire maggiore visibilità e informazioni alle aziende, che vogliono mantenere spazi fisici sicuri.

Cisco ha integrato nella piattaforma Cisco DNA Spaces nuovi strumenti per l’analisi in tempo reale e storica, che permettono alle aziende di monitorare gli spazi di lavoro affinché venga rispettato il distanziamento. I clienti possono utilizzare l’app integrata per controllare in tempo reale la densità di un edificio e analizzare come viene utilizzato.  Queste informazioni sono fondamentali per far sì che le aziende possano proteggere adeguatamente le persone e, allo stesso tempo, per rendere più efficienti i luoghi di lavoro.

Spazio anche ai servizi IoT indoor: Cisco DNA Spaces è l’offerta IoT-as-a-Service indoor disponibile sugli access point WiFi-6 e permette ai clienti di implementare applicazioni IoT, velocemente e a costi contenuti. Cisco DNA Spaces semplifica l’attivazione, la configurazione e la gestione di un ampio numero di dispositivi IoT, incluso il supporto per i dispositivi Bluetooth (BLE). Attraverso l’ampio ecosistema di partner Cisco, Cisco DNA Spaces permette il tracciamento degli asset, il controllo ambientale per la sicurezza dei dipendenti, l’utilizzo dello spazio, la ricerca delle stanze e altri casi di utilizzo in ambito sanitario, retail, dell’istruzione, manifatturiero e dell’hospitality.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php