Cisco acquisisce Linkys e apre al consumer

Un investimento di 500 milioni di dollari per rilevare le attività della società finora attiva sull’utenza consumer e sullo small business

21 marzo 2003 E' un investimento da circa 500 milioni di dollari
(il secondo in termini di importanza dal 2000) quello che consentirà a
Cisco di acquisire Linksys
Group,
 società attiva nel mercato networking per il settore
consumer e per lo small business. Con
questa operazione, Cisco sottolinea la propria intenzione di ampliare
il proprio raggio di azione al di là dei corporate customer, che
rappresentano i suoi clienti tradizionali.
L'operazione sarebbe stata
immediatamente accolta con un certo favore dagli analisti, i quali la leggono
come opportunità per Cisco di entrare in modo deciso su un mercato finora mai
penetrato, quello consumer per l'appunto, in una fase quantomai promettente,
grazie alla crescita della domanda di collegamenti a banda larga. 
La
stessa Cisco si dice convinta che il mercato consumer e lo small business
dovrebbero quasi raddoppiare i propri volumi, raggiungendo i 7,5
miliardi di dollari nel 2006
. Nondimeno, alcuni analisti mettono in
guardia Cisco in merito alle marginalità, sottolineando come l'azienda dovrà
essere capace di abituarsi a margini operativi decisamente più bassi rispetto a
quelli applicati nel mercato enterprise.
La transazione dovrebbe avvenire in
azioni e Cisco si assume l'onere di assorbire tutti i dipendenti di Linkys, il
cui portafoglio comprende una settantina di prodotti, alcuni dei quali
utilizzano Wi-Fi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome