Cio in cerca di ambienti di applicazioni razionalizzati

Lo dice uno studio Capgemini condotto interpellando oltre 1.000 responsabili e decisori It alle prese con la Digital transformation della propria organizzazione.

Troppe e, a volte, addirittura non particolarmente mission critical.

È questo, in estrema sintesi, il risultato emerso dall’Application Landscape Report 2014 condotto da Capgemini in 12 lingue su 1.116 Cio e decision maker It interpellati in merito all’incessante proliferare di applicazioni all'interno delle proprie organizzazioni.
Le stesse che, di dimensioni internazionali, stanno cominciando ad abbracciare la cosiddetta Digital transformation il cui percorso, negli ultimi tre anni, apparirebbe, però, complicato da più applicazioni di quante in realtà ne necessitino realmente.
Lo sostiene il 48% dei responsabili dei sistemi informativi ascoltati da Capgmenini, in netta crescita rispetto al 34% dei decisori It interpellati 36 mesi fa.

E non solo.

Solo il 37% dell’odierno campione crede, infatti, che la maggior parte delle applicazioni implementate siano mission-critical e quasi tre quarti (73%) si dice convinto che almeno un quinto delle proprie applicazioni aziendali abbia funzionalità simili, che andrebbero consolidate, mentre ben il 57% ritiene che un quinto di queste andrebbero eliminare o sostituite.

La Digital transformation richiede applicazioni aggiornate
La riflessione che viene spontanea, a questo punto, è che, da sola, l’implementazione anche cospicua, di tecnologie cloud, mobility, social e Big data, non basta.
Senza un portfolio di applicazioni aggiornate, suggerisce l’indagine Capgemini, l’It non riuscirebbe a offrire un vantaggio competitivo attraverso queste tecnologie alla propria azienda.

Con un differenziale geografico in più, visto che lo studio condotto dal fornitore di servizi di consulenza, tecnologia e outsourcing, ha evidenziato come, mentre le organizzazioni occidentali scricchiolano sotto il peso delle applicazioni legacy obsolete e mai usate, i mercati in via di sviluppo, come Brasile, India e Cina, stanno beneficiando di un panorama It vivace e relativamente giovane.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome