CheckPoint aggiorna la sicurezza di SmartCenter

Il software di gestione firewall/Vpn disporrà di un upgrade pensato per grandi implementazioni e volto a semplificare l’amministrazione delle policy di sicurezza.

CheckPoint sta per rilasciare un aggiornamento del proprio software di gestione firewall/Vpn SmartCenter, con l'intento di semplificare l'amministrazione delle policy nelle grandi implementazioni. Uscirà, dunque, un prodotto chiamato Large Scale Manager (Lsm), sotto forma di estensione alla console gateway SmartCenter Pro, e consentirà di gestire da un'unica postazione fino a mille installazioni di software Firewall-1 o Vpn-1. In futuro, è prevista un'ulteriore estensione delle potenzialità del software.

A differenza del classico SmartCenter, dove l'utente It deve creare e implementare le policy di sicurezza per ciascun gateway, Lsm utilizza consente di creare appositi template, poi assegnabili a un insieme anche ampio di gateway. La soluzione si indirizza a imprese distribuite, con un ufficio centrale e varie dipendenze periferiche. Esiste una variante, chiamata Vanilla SmartCenter Pro, che consente a filiali o distaccamenti di avere un po' d'indipendenza e più sofisticatezza nelle policy di sicurezza.

Ulteriori vantaggi dell'upgrade includono la possibilità di indirizzare e caricare traffico sul gateway anche usando indirizzi Ip dinamici e l'integrazione con i tool di reporting di CheckPoint. Lsm sarà disponibile gratuitamente per gli utenti di SmartCenter Pro o potrà essere acquistato separatamente per un prezzo di circa 20mila dollari.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here