CES 2017: Toshiba lancia Canvio for smartphone

Toshiba_Canvio for Smartphone_01Effettuare il backup di foto, video, musica, documenti e contatti su un hard disk da 500 GB ricaricando al contempo il proprio smartphone Android, a patto che quest’ultimo sia compatibile con lo standard Otg, ossia Usb On The Go. È quanto consente di fare Canvio for smartphone, dispositivo 2-in-1, caratterizzato da un design bianco, sottile e circolare, annunciato dalla Personal Storage Division di Toshiba Electronics Europe in occasione del Consumer Electronics Show appena terminato a Las Vegas, senza però rendere note disponibilità e prezzo anche per il nostro Paese.

g5_canvio-for-smartphoneAttraverso un’apposita app Android dedicata alle operazioni di backup, gli utenti potranno scegliere quali file salvare sul supporto di memorizzazione incluso nella base di Canvio for smartphone, che consente anche di semplificare il set-up di nuovi device trasferendo i dati del vecchio sul nuovo smarphone in pochi step. Dotato di un classico cavo Usb 2.0/microUsb, un cavo Usb 2.0/Type-C e un adattatore Usb/MicroUsb, l’ultimo nato in casa Toshiba può essere anche utilizzato dagli utenti pc come hard disk esterno tradizionale e i file memorizzati riprodotti direttamente sullo smartphone.
Un bel passo in avanti rispetto all’hub di storage per smartphone, pc e tablet, Canvio AeroMobile, presentato all’Ifa di Berlino già tre anni fa.

g8_canvio-for-smartphoneInfine, la possibilità di condividere l’unità tra più dispositivi consente a tutti i membri della famiglia di avvalersene per condividere i dati e mantenerli al sicuro.
Naturalmente, per attivare il backup e la ricarica automatica, lo smartphone Android deve essere acceso con un livello di batteria sufficiente e l’app installata.

L’utilità è davvero indubbia.
Basti pensare che, secondo i dati di Avast Mobile Backup, ricerca mondiale condotta da Avast Software su 288mila utenti di dispositivi mobile, solo una minoranza degli utenti di smartphone effettua il backup dei propri dati e appena l’8 per cento lo fa in modo regolare.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here