Canalys: focus su private cloud e applicazioni outsourced

Alla quarta edizione del Canalys Channel Forum di scena in Spagna, l’attenzione è anche su app store, datacenter e It consumerization in un mercato globale che deve vedersela con la crisi economica in atto.

Barcellona - Un migliaio di partecipanti provenienti da 54 Paesi per quello che, in apertura, Rachel Lashford, managing director mobile and Apac, Canalys, ha definito "il più grande evento di canale in Emea". Sono questi i primi numeri snocciolati in apertura della quarta edizione del Canalys Channel Forum, di scena in questi giorni in Spagna.

Al claim "From cloud to clarity", quello gettato da Steve Brazier (nella foto), presidente e Ceo della società di analisi, è uno sguardo su un mercato globale all'interno del quale, nei primi sei mesi di quest'anno, nonostante eventi catastrofici come quello che ha colpito Fukushima, in Giappone, la spesa It mondiale è cresciuta del 18%.

Portando con sé due parole chiave, che Brazier riassume in "economy" e "cloud". Tanto che, come nella passata edizione, l'invito del numero uno di Canalys resta un'attenta focalizzazione in un consumer pc market in crescita esponenziale grazie ai tablet, "dove le opportunità più appetitose saranno per chi saprà cogliere i cambiamenti in atto".

Non stupisce, allora, che a tener banco non siano solo le difficoltà di buona parte dell'economia globale "fatta eccezione per la Cina e l'Asia in generale". I topics di questa edizione 2011 del Canalys Channel Forum parlano soprattutto di cloud, app store, datacenter, It consumerization e vendor strategy.

Ma andiamo con ordine, perché all'interno di una previsione di spesa It valutata a livello globale intorno ai 1,7 trilioni di dollari, il cloud rappresenta una minima opportunità prossima al 5% della torta. Valutato in un simile contesto, il cloud pubblico stimato a quota 47 miliardi di dollari "è destinato - secondo Brazier - a rivelarsi importante non tanto nell'It industry, quanto nei service consumer", dove il nome che circola è quello di Amazon in primis.

Intanto, da qui al 2015, le previsioni di crescita annunciate da Canalys parlano di un privat cloud che, aumentato del 25% anno su anno, toccherà quota 123 miliardi di dollari, seguito da una crescita altrettanto rilevante per un public cloud che ne varrà 74, di miliardi di dollari. Oggi come un anno fa, allora, la grande opportunità per il canale è rappresentata dal public cloud "che ha senso nel consumer".

Per Brazier quelle a cui guardare sono le applicazioni "outsourced", dove risiedono le opportunità più grandi tenendo anche conto "che non è vero che il cloud pubblico sarà più economico per le aziende". Non a caso, i dati di Canalys indicano che, nel 2011, il mercato dei Saas ha raggiunto i 26 miliardi di dollari, mentre quello delle Iaas e delle Paas si sono attestate, rispettivamente, a quota 2,9 e 1,8 miliardi di dollari.

Con questo, i costi sul business della crisi economica e finanziaria in atto hanno conseguenze globali, a Manchester come a Manhattan, "ma il settore Pubblico e i Governi continueranno a implementare l'It per aumentare le proprie performance". Ecco perché guardare alle scelte del consumatori finali mentre ci si specializza nei datacenter di nuova generazione, "significa guardare nella direzione degli investimenti".

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here