Calo del 23% nel 2002 per i monitor Crt

Crescono le vendite di display Lcd, grazie all’utenza aziendale. Il consumer sceglie ancora la tradizione, forse per una questione di prezzo.

7 aprile 2003. Secondo un'analisi da poco
presentata dalla società di ricerca iSuppli, nel corso del 2002
le vendite di monitor Crt nel 2002 hanno registrato un
decremento del 23% rispetto al 2001, a totale vantaggio - è facile intuirlo -
delle vendite di display Lcd. Che per altro potrebbero nel corso del 2003
potrebbero guadagnare ulteriore terreno grazie a  riduzioni dei prezzi già
in qualche modo previste.
Complessivamente, lo scorso anno le vendite
di monitor Crt hanno raggiunto i 24,3 milioni di unità,
in deciso calo
rispetto ai 33 milioni di unità del 2001.
Singolare, sottolineano però in
iSuppli, è l'andamento della cosiddetta holiday season, nel
corso della quale  le vendite sono salite a 5.97 milioni di unità dai 5,89
del trimestre precedente.
Secondo iSuppli, le aziende stando passando in modo
abbastanza rapido ai display Lcd, mentre l'utenza consumer ancora legata al
prezzo tende a preferire i tradizionali Crt, ancora più
economici.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome