Budget It, eppur si muove

L’analisi di Gartner Group. Quest’anno è prevista una crescita del 2,7% a livello mondiale

Scordatevi la crecita a due
cifre di fine anni '90, sia chiaro. Ma dal 2004, timidamente, la dinamica dei
budget It mostra segni di ripresa.


Secondo le analisi di Gartner Group, illustrate nel corso
del convegno di apertura di Smau, il budget It delle imprese a livello mondiale
crescerà quest'anno del 2,7% rispetto al 2005. Un incremento
positivo che va confrontato con il +2,5% (sul 2004) e il
+1,4% (sul 2003).


"L'It è ormai un settore maturo - afferma Marco
Delfino, Program Director di Gartner Group - e le sue dinamiche rispecchiano
sempre di più l'andamento del prodotto interno lordo

".


In effetti, quardando al caso italiano , Gartner stima un -0,2% dei budget It,
dato che va confrontato con un Pil previsto di +1,3 percento.


La parte interessante dell'analisi è che la pura spesa
operativa, focalizzata sulla manutenzione dei sistemi in essere, si ridurrà a
favore di maggiori investimenti in It

. Il che fa bene sperare per il mercato nel suo complesso.


Fra le priorità del Cio italiano ai primi tre posti troviamo l'acquisizione e
la gestione del clienti (il Crm torna prepotentemente di moda), il controllo dei
costi operativi e gli investimenti nei processi di business.


Per quanto riguarda invece le aree di
investimento
, sul podio troviamo la business intelligence, i tool di sicurezza e la
connettività (voce e dati). Forte attenzione anche nei confronti della virtualizzazione e
delle Soa.


"Al Cio - chiosa Delfino - verranno chieste
sempre di meno competenze puramente tecniche, a favore di skill più
organizzativi e di gestione. Le stesse università dovranno attrezzarsi per
formare i futuri direttori dei sistemi informativi in questo
senso

".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome