Bt vuole tutta I.Net

Avviato un piano di acquisto di azioni da Etnoteam e una Opa per rilevare le quote detenute da terzi.

Il Consiglio di Amministrazione di BT ha reso noto di aver approvato
l'acquisto da Etnoteam 556.359 azioni ordinarie I.Net  pari a circa il
13,570% del capitale della società entro il prossimo 30 aprile. Questa
operazione porterà la partecipazione diretta ed indiretta del Gruppo British
Telecommunications in I.NET a circa il 64,387% del capitale sociale sottoscritto
e versato.

Contestualmente, BT ha annunciato una offerta pubblica di
acquisto per 1.433.274 azioni ordinarie di I.Net detenute da terzi, pari al
33,906% del capitale sociale.

Il corrispettivo in contanti per ciascuna
azione, sia essa detenuta da Etnoteam, sia detenuta da terzi, è di 52,30 
Euro.

BT, nella nota ufficiale che accompagna la notizia, dichiara di
avere  mezzi propri disponibili sufficienti a finanziare l'intera
operazione e di voler inserire L'Opa in un più ampio contesto di
riorganizzazione delle attività del Gruppo in Italia.

Una volta
verificato l'andamento dell'operazione, BT valuterà se  attivare le
procedure per la fusione di I.Net per incorporazione in una società
non quotata appartenente al Gruppo BT, oppure se procedere con la fusione con
una o più società realizzata tramite costituzione di una nuova realtà non
quotata appartenente al Gruppo BT.

L'avvio dell'Opa è previsto
indicativamente nella prima metà del mese di marzo 2007, con chiusura del
periodo di offerta e annuncio dei risultati nel mese di aprile 2007.


L'Offerta si riterrà valida se BT otterrà una soglia minima di adesioni
sufficienti a consentirle di detenere il 90% del capitale
I.Net.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here