Brocade cambia le reti campus

Le aziende desiderano soluzioni di networking che le aiutino ad aumentare l’agilità IT e a ridurre i costi operativi (OpEx) attraverso l’automazione e la gestione consolidata.  Le reti campus degli ospedali, ad esempio, si stanno rapidamente evolvendo al fine di integrare nuove applicazioni di tipo clinico e di pronto soccorso, supportando nel contempo una quantità più grande di dispositivi mobili di medici e pazienti rispetto al passato e, per questo, hanno bisogno di una rete che sia adattabile e flessibile.

Allo scopo Brocade affronta queste problematiche in modo diretto con i suoi nuovi switch campus e con i potenziamenti SDN. Le sue soluzioni complete, sia hardware che software, sono progettate per fornire scalabilità flessibile, gestione semplificata e interoperabilità basata su standard aperti in reti multivendor di elevata qualità e introduce innovazioni alla propria gamma Campus LAN, che proseguono nel realizzare la strategia Effortless Network e gettano le fondamenta per il New IP.

Il nuovo switch Brocade ICX 7250 offre la densità di porta 10 GbE più elevata del settore tra tutti gli switch della categoria, per rispondere al forte aumento di traffico video e wireless da parte degli utenti, che mette a dura prova le reti campus.

Brocade , inoltre, presenta Switch Port Extender, una nuova tecnologia dell’architettura HyperEdge, progettata per semplificare l’implementazione e la manutenzione continuativa della rete. Grazie all’incremento di automazione, consente la condivisione di servizi e gestione di rete tra gli switch della famiglia ICX 7000 distribuiti in tutto il campus.

Riguardo SDN (Software Defined Networking) Brocade ha esteso il supporto OpenFlow 1.3 agli switch ICX 7450 e ICX 7750 per consentire soluzioni SDN nelle architetture LAN. Attraverso l’unione con Brocade Vyatta controller, i clienti potranno ora iniziare a sfruttare le opportunità dell’automazione SDN.

I nuovi prodotti in sintesi

Brocade ICX 7250, dispomibile da questo mese, offre una densità di stacking superiore del 50% rispetto agli switch presenti sul mercato e raggruppa fino a 576 porte GbE in uno chassis virtuale e in un unico touchpoint di gestione. Per assicurare a imprese e organizzazioni la possibilità di scalare i servizi di rete facilmente, con l’evolversi delle loro applicazioni, sono disponibili i servizi Layer 3 completi per ICX 7250 per ridurre i costi capitali (CapEx) e proteggere gli investimenti.

Switch Port Extender, disponibile entro la fine dell'anno, consentirà agli switch ICX 7250 e ICX 7450 di includere le caratteristiche e le funzionalità avanzate di ICX 7750 e semplificherà la gestione per ridurre significativamente i costi operativi.

La famiglia di switch Brocade ICX è certificata con il controller Brocade Vyatta basato su Open Daylight e supporterà altri controller conformi.

OpenFlow 1.3 è completamente supportato negli switch Brocade ICX sia implementati singolarmente, che in stack misti o distribuiti, garantendo flessibilità di implementazione SDN in tutti gli armadi di cablaggio.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here