Home Senza categoria Un braccialetto bluetooth per il distanziamento sociale

Un braccialetto bluetooth per il distanziamento sociale

Si chiama K-Y-D ed è un Dpi in forma di braccialetto per il distanziamento sociale. Sviluppato in Italia, tutela la privacy, è adottabile in azienda o nelle pubbliche amministrazioni.

K-Y-D (Keep Your Distance) è un braccialetto Bluetooth che, attivato e indossato dalla persona, vibra ogni volta che rileva un dispositivo analogo nelle immediate vicinanze, con intensità via via crescente in relazione al diminuire della distanza.

Il braccialetto nasce da una startup italiana, Rethink Future, creata da Stefano Di Persio e Giuseppe De Federicis, per rendere la sicurezza accessibile ai privati e alle aziende, fornendo un dispositivo a basso costo ma efficace, che rileva la distanza tra i soggetti che lo indossano.

Sul braccialetto, che sanificato può essere riutilizzato in sicurezza, non vengono memorizzati dati personali.

K-Y-D è pensato per le aziende, ma si adatta a qualunque contesto in virtù di semplicità d’uso, vestibilità e comodità.

Il software che gestisce il braccialetto è sviluppato in collaborazione tra una startup veronese e HPA – High Performance Analytics, spinoff dell’Università di Verona.

La privacy degli utenti è tutelata in quanto il braccialetto di K-Y-D utilizza le onde radio solamente per individuare la presenza di altri dispositivi simili entro un raggio predefinito, tipicamente quello di un contesto aziendale, quindi non registra la posizione o altri dati sensibili.

Le aziende o le pubbliche amministrazioni possono ricorrere a K-Y-D per mettere in sicurezza i luoghi di lavoro e tutelare dipendenti e clienti, aiutandoli a mantenere le giuste distanze semplicemente indossando un braccialetto.

Se distanziare le scrivanie può essere una misura di facile implementazione, lo è meno controllare la condivisione di aree comuni, come corridoi, ascensori, zone relax.

In questi spazi un Dpi bluetooth è una soluzione per evitare assembramenti. Tramite una vibrazione sul polso il dispositivo avvisa direttamente chi lo indossa in caso di situazioni di rischio.

In tal modo l’azienda potrà portare avanti la propria attività nel rispetto delle disposizioni ministeriali e usufruire del bonus fino all’80% previsto all’interno del Decreto Rilancio.

Altro ambito di utilizzo sono i luoghi pubblici ad accesso controllato, come i parchi divertimento, i parchi acquatici o gli stabilimenti balneari, dove è difficile garantire la distanza di sicurezza tra i visitatori.

Il braccialetto è in prenotazione dal 18 maggio a 45 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php