Bollino Siae: una norma da interpretare

Molte perplessità accompagnano il nuovo provvedimento emanato il 22 agosto scorso, non solo perchè il testo è diverso da quello concordato in precedenza, ma anche perchè risulta di difficile interpretazione.

Il regolamento di attuazione della normativa sul bollino Siae per il
software, se possibile, ha contribuito ad aumentare le perplessità intorno al
provvedimento. Il testo pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 22 agosto è
infatti parzialmente differente a quello concordato con il precedente governo da
parte della Siae e delle società produttrici di software che al momento non
hanno ancora preso una posizione ufficiale in attesa di capire qualcosa in più
sul provvedimento.


Qualche indicazione in più dovrebbe arrivare domani quando si terrà una
riunione nella quale i legali delle varie società e della Business software
alliance dovrebbero fornire qualche indicazione in più.


Le perplessità riguardano soprattutto il ruolo della Siae e il meccanismo
decisionale che porta all'assegnazione del bollino che costa cento lire.


In pratica il vendor, al massimo dieci giorni prima dell¹immissione sul
mercato del prodotto, deve inoltrare alla Siae una domanda gratuita che indica
le caratteristiche del prodotto e il mercato di riferimento. A questo punto la
Siae esamina il prodotto (che pagherà il bollino se supera la soglia del 50% di
suoni e immagini) e decide se apporre o meno il contrassegno.


E' evidente il conflitto di interessi con la Società italiana degli autori e
degli editori che è beneficiaria dei soldi e a quindi tutto l'interesse ad
apporre il bollino. Inoltre manca qualsiasi indicazione riguardo ai meccanismi
di verifica da parte della società della quale, per esempio, non si conoscono
neanche i tempi di risposta. Inoltre non è chiaro se bisogna inoltrare la
domanda anche per gli aggiornamenti del software. Infine, manca qualsiasi
accenno alle convenzioni tra a Siae e le categorie interessate di cui parla
l¹articolo 10 della legge 248 sul diritto d'autore.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here